Le regole di una corretta dieta alimentare dei bambini

di Fabiana Commenta

Rispetto delle regole, varietà dei cibi, equilibrio delle quantità: le tre regole fondamentali per la corretta alimentazione dei bambini

bambinaRispetto delle regole, varietà dei cibi, pasti equilibrati: sono queste le tre regole guida per una corretta alimentazione dei bambini.

Le ha indicate Andrea Vania, presidente dell’ECOG (European Childhood Obesity Group), nel corso del suo intervento al 69esimo Congresso Nazionale della Società Italiana di Pediatria attualmente in corso a Bologna. 

Quando si parla di rispetto delle regole è necessario capire l’importanza del fatto che il bambino deve imparare a mangiare quel che i genitori gli propongono.

Sempre più spesso oggi sono i bambini vengono lasciati liberi di mangiare solo i cibi che preferiscono, ma che molto spesso non rappresentano un pasto equilibrato.

Anche la varietà degli alimenti è altrettanto importante: per un bambino, in pieno età evolutiva è fondamentale assaggiare di tutto e non mangiare solo e sempre gli stessi alimenti per quanto possano fornire un equilibrato apporto nutrizionale.

Molto importante è anche l’equilibrio delle porzioni: occhio dunque alle quantità e mai esagerare. Ogni bambino ha un proprio fabbisogno nutrizionale che non può essere raffrontato ad altri soggetti. Spesso il problema consiste nel fatto che il bambino può rifiutare anche la corretta porzione: in questi casi molto spesso la responsabilità è da attribuirsi ai famigerati spuntini fuori pasto che fanno arrivare il bambino già sazio al momento del pasto. 

Altrettanto importante è scegliere anche lo spuntino giusto: meglio una frutta che non le classiche merendine. L’esperto parla anche dell’importanza di un’alimentazione biologica: sembrerebbe quasi impossibile però mangiare solo bio (anche per oggettivi motivi economici di molte famiglie italiane in questo particolare momento) per cui è meglio evitare fanatismi. 

L’attenzione invece può essere rivolta soprattutto ai primi mesi di vita legati all’allattamento: anche in assenza di latte materno gli esperti sottolineano che è sempre consigliabile introdurre il più tardi possibile il latte vaccino nella dieta di un lattante e proseguire l’alimentazione con il latte per l’infanzia.

Osservare delle buone regole per una corretta alimentazione dei bambini sembra essere particolarmente importante in questo momento considerando l’allarme obesità scattato di recente in Italia che continua ad assumere proporzioni sempre più preoccupanti. 

 

Foto Thinkstock

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>