Controllare gli orari dei pasti aiuta la dieta

di Fabiana Commenta

Non posticipare troppo l’orario dei pasti è un valido aiuto per perdere peso

È provato che le diete provocano crisi da astinenza e stress e di conseguenza dimagrire senza (troppi sforzi) forse resta una chimera. Proprio per questo motivo però sono numerosi gli studi che cercano di identificare una serie di accorgimenti su come perdere peso senza troppe restrizioni.

Di recente uno studio aveva messo in evidenza come masticare il cibo lentamente aiutasse ad aumentare il senso di sazietà e di conseguenza a dimagrire con maggiore facilità. Adesso sembra anche gli orari dei pasti siano particolarmente utili in un regime alimentare. Secondo uno studio condotto in cooperazione fra Usa e Spagna sembra proprio che l’orario dei pasti aiuti a capire quanto peso si riesce a perdere quando si segue una dieta. In sostanza chi pranza tarsi riesce a dimagrire di meno al contrario invece di chi pranza più presto che ottiene maggiori vantaggi anche a parità di alimentazione.

MASTICARE LENTAMENTE PER DIMAGRIRE

Frank Scheer, coordinatore del lavoro, sostiene l’efficacia (già provata in uno studio su cavie) della dieta dell’orologio visto che mangiare all’orario giusto aiuta a dimagrire o quanto meno a mantenere il peso forma. Lo studio ha preso in considerazione circa 430 soggetti in sovrappeso che hanno seguito in un lasso di tempo di 20 settimane lo stesso programma di dimagrimento.

DIMAGRIRE SENZA LA DIETA

I volontari sono stati divisi in due gruppi, uno dei quali ha consumato il pranzo prima delle pre 15, l’altro dopo 15. Solo il gruppo che mangiava più presto, parità di dieta, è riuscita a perdere maggiore peso con conseguente deduzione da parte dei ricercatori che non posticipare eccessivamente l’orario dei pasti può aiutare a perdere peso.

Sarà vero? Tentar non nuoce…

Foto Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>