La malattia di Chagas

di Elena Botta Commenta

La malattia di Chagas o tripanosomosi americana è una malattia ad alto tasso endemico e si è sviluppata nei paesi dove la povertà è imperante

mal-de-chagas

La malattia di Chagas o tripanosomosi americana è una malattia ad alto tasso endemico e si è sviluppata nei paesi dove la povertà è imperante.
Abbiamo detto che è molto importante cercare di avere una dieta corretta per non incorrere in problemi di salute legati ad una vacanza, soprattutto di origine intestinale e id fare molta attenzione ai cibi locali, come pesce crudo o prodotti a base di uova, per non incappare nella salmonellosi, per citarne una su tutte, ma oggi vogliam parlare del rischio di contrarre la malattia di Chagas.



Questa malattia è presente soprattutto nei paesi dell’America latina ed è causata da un insetto ematofago che vive nelle crepe dei muri delle capanne di fango e colpisce di notte pungendo le zone scoperte del corpo, in particolar modo il viso.
La vinchuca, questo il nome dell’insetto, nel momento in cui succhia il sangue, rilascia con le feci un protozoo che infetterà la persona morsicata tramite le lesioni cutanee.
La malattia può rimanere latente per una decina d’anni, per poi manifestarsi tutto d’un tratto con miocardite con esito quasi sempre fatale.
Il problema principale di questa pandemia, così come succede per la febbre dengue (malattia che è nata nei paesi del sud est asiatico), è che sta migrando verso i paesi industrializzati poichè utilizza come vettore le persone che ne sono state colpite inconsapevolmente e che però risultando infette, la possono trasmettere alle persone circostanti e soprattutto è molto rischiosa per le donne in gravidanza, in quanto possono passare il virus al feto tramite la placenta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>