Ecstasy contro i tumori del sangue

di Vito Verna Commenta

Uno studio inglese rivela come l'ecstasy, opportunamente modificata,potrebbe assumere un ruolo rilevante, entro 10 anni, nella lotta ai tumori del sangue.

Secondo una recente ricerca condotta da alcuni studiosi dell’Università di Birmingham, Gran Bretagna, le droghe sintetiche, in particolar modo l’ecstasy, la cosiddetta droga delle discoteche, conterrebbero alcuni principi attivi che, se sintetizzati in maniera corretta, potrebbero aiutare a combattere alcuni dei più insidiosi tumori del sangue quali la leucemia.

[LEGGI] LINFOCITI T MODIFICATI PER COMBATTERE LA LEUCEMIA

Il team di medici in questione, capitanati dal professor John Gordon, dopo 6 anni di approfonditi studi sull’argomento sarebbero infatti riusciti a sintetizzare una versione della droga dello sballo, assolutamente innocua per l’organismo, in grado di aggredire e distruggere le cellule tumorali con una precisione ed un’efficacia superiore di 100 volte rispetto a quanto già faccia abitualmente.


La sperimentazione umana dell’innovativo farmaco, però, non sarebbe ancora cominciata, poiché vi sarebbero ancora alcuni nodi da sciogliere in merito alla sicurezza del rimedio.

[LEGGI] UNA PROTEINA COINVOLTA NELLA CRESCITA DEI TUMORI PUÒ ESSERE ATTACCATA CHIMICAMENTE

Sebbene, infatti, in via teorica sia stato dimostrato che il nuovo composto sintetico possa agire senza intaccare le cellule sane, è bene ricordare che l’ecstasy, allo stato attuale delle cose, per poter essere efficace, dovrebbe essere assunto in dosi tali da causare la morte per overdose e avvelenamento.

Un problema, dunque, non da poco, anche se gli studiosi si ritengono fiduciosi su progressi futuri che potrebbero portare, anche a breve termine, alla sintetizzazione di un composto non miracoloso, ma di sicuro aiuto per quanti soffrono di una malattia tanto crudele quanto la leucemia.

Adesso si attendono, al più presto, notizie incoraggianti sulla fronte della sperimentazione prima animale e poi umana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>