Sì ai mezzi pubblici contro il raffreddore

di Elena Botta Commenta

Recarsi al lavoro coi mezzi pubblici, oltre che essere meritorio, aiuta a fortificare le difese immunitarie

mezzi

Dopo l’allarmismo per il rischio del picco di pandemia dovuto all’influenza australiana ed al conseguente vaccino contro i primi due virus che sono stati isolati dai medici, torniamo a parlare del rischio di contrarre malattie respiratorie in questo periodo di freddo che sembra non finire mai.
Anzichè prendere sempre l’automobile per recarsi al lavoro e prendere i mezzi pubblici è un atto meritorio e da cittadino modello che però rischia di incentivare la possibilità di contrarre il virus del raffreddore di ben sei volte di più rispetto al normale.
Ma questo però a lungo andare è utilissimo e salutare per l’organismo, in quanto fa si che si rafforzino notevolmente le difese immunitarie permettendo alle persone di non ammalarsi più di raffreddore.



Questo perchè, se presi abitualmente , i mezzi pubblici risultano essere un coacervo di virus e batteri, il corpo si fortifica e le difese immunitarie si alzano non permettendo che il virus ci contagi; al contrario, recarsi in auto al lavoro e usufruire dei mezzi solo una volta ogni tanto, fa si che siamo molto più esposti alle aggressioni esterne poichè le nostre difese immunitarie risultano essere quasi assopite.
Avevamo già dato dei consigli utili per l’inverno, per evitare di passare gran parte del periodo freddo chiusi in casa moribondi ed è importante seguirne le linee guida come ad esempio, mangiare molta verdura per la vitamina C, cercare di tenere la temperatura sui 21 gradi nei locali e arearli almeno per dieci minuti al giorno affinchè batteri e virus no ristagnino all’interno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>