Ossitocina ormone della fedeltà

di Fabiana Commenta

Secondo un gruppo di ricercatori tedeschi l’ossitocina renderebbe l’uomo fedele

Da che cosa dipende la fedeltà in una coppia? Dalla fiducia? Dalla volontà o dall’etica dell’uomo? Niente affatto: sembra che sia tutta una questione biologica, e in particolare di ossitocina, un ormone destinato a essere un serio candidato per diventare ufficialmente l’ormone della fedeltà. Lo sostiene uno studio dei ricercatori dell’Università di Bonn con un esperimento avrebbe dimostrato che l’ossitocina è l’ormone-protezione contro le scappatelle extraconiugali.

Pubblicato sul Journal of Neuroscience, lo studio è stato effettuato su un gruppo di uomini che sono stati sottoposti a due diversi tipi di esperimenti. A un gruppo è stato fatto annusare lo spray all’ossitocina, all’altro uno spray placebo. Una ricercatrice si sarebbe avvicinata ai due gruppi a una distanza definita pericolosa (di circa 10 centimetri).

Ebbene gli uomini che sono stati spruzzati con lo spay all’ossitocina (impegnati in una relazione stabile) tendevano ad allontanarsi dalla donna, quasi a rifuggirla, gli altri sembrano essere più inclini al contatto, compresi anche gli uomini single cui era stato somministrato lo spray all’ossitocina.

OSSITOCINA NON È IL MAGICO ELISIR DELLA FIDUCIA

Secondo Rene Hurlermann, che ha guidato il gruppo, è chiaro che l’ossitocina abbia svolto un ruolo fondamentale nel gestire il comportamento degli uomini: in effetti l’ossitocina è un ormone che dovrebbe aumentare la fiducia nelle persone, ma contrariamente alle aspettative, negli uomini l’influenza dell’ormone non ha consentito alla donna tentatrice di avvicinarsi ancora di più, ma al contrario l’ha allontanata.

È già noto che questo tipo di ormone giochi un ruolo fondamentale nella monogamia fra gli animali, ma i ricercatori vogliono dimostrare che sia importante anche nel regolare le fedeltà fra gli uomini. 

Foto Thinkstock


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>