Bill Gates finanzia la lotta alla poliomielite

di Luca Bruno Commenta

Billa Gates finanzia in India la lotta alla poliomielite, un male che l'OMS intende riuscire a debellare nei prossimi anni.

vaccino polio

Bill Gates, il celebre fondatore della Microsoft, si è in passato impegnato, con la sua fondazione filantropica, a stanziare fondi ed investimenti per la lotta alla malaria e la diffusione dei vaccini. Di recente il fronte dell’impegno filantropico si è esteso anche alla lotta alla poliomielite.
Quasi un miliardo di dollari è stato infatti stanziato dalla Bill & Melissa Gates Foundation a favore di progetti per combattere la polio in India, uno dei paesi ancora oggi colpiti dal terribile male.

La poliomielite è quasi del tutto scomparsa dal pianeta grazie ad una campagna di vaccinazione partita nel 1988 a livello mondiale, sostenuta dall’Organizzazione Mondiale della Sanità, tuttavia in India ogni anno si registrano ancora nuovi casi, poco meno di 2000 (nel 2002, l’India aveva segnalato 1.613 casi di poliomielite, un numero che, secondo l’UNICEF sarebbe calato nell’ultimo anno a 685).

In particolare due sono i territori in India dove ancora il male continua a mietere vittime, Bihar ed Uttar Pradesh, in uno delle quali di recente il magnate americano ha compiuto una visita.

Oltre all’India, la polio persiste in una manciata di paesi, tra i quali Afghanistan, Angola, Ciad, Nigeria, Pakistan e Sudan.

Ogni anno in India per un giorno si mobilitano più di 2 milioni di operatori sanitari durante una campagna di vaccinazione, visitando circa 200 milioni di case.

Per essere sicuri di effettuare un intervento efficace gli operatori contattano famiglie e bambini da vaccinare anche in luoghi pubblici come stazioni ferroviarie, bus e traghetti.

Fonte USAToday

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>