Alto il rischio di parto prematuro tra le mamme adolescenti

di Luca Bruno Commenta

Mamme adolescenti a maggior rischio di parto prematuro, ancor più nel caso di una seconda gravidanza.

neonato5

Tra le adolescenti la probabilità di avere un parto prematuro è più alta rispetto alle ragazze di età pari o superiore ai 20 anni. Lo rivela uno studio condotto da ricercatori irlandesi su un campione di più di 50.000 donne inglesi, che ha evidenziato come tra i 14 ed i 17 anni di età le donne hanno una probabilità maggiore di avere un parto prematuro nel caso di un secondo figlio.
Risultati riportati su una rivista medica, BMC Pregnancy and Childbirth, che indica come siano necessari, a quell’età, maggiori controlli e check-in medici sulle giovani mamme.

Lo studio ha compreso tutte le donne residenti nella regione nord-ovest della Gran Bretagna che avevano avuto un parto nell’arco di due anni.

In tutto, le donne di età tra i 14 ed i 17 anni che hanno avuto una gravidanza sono state 3600.

Più di un terzo di queste provenivano da zone socialmente svantaggiate e la ricerca ha anche evidenziato come le madri adolescenti avevano una probabilità più alta di essere sottopeso nel periodo della gravidanza.

Le ragazze di età inferiore ai 17 anni sono risultate avere una probabilità di avere un parto prematuro del 21% più alta, e nel 93% dei casi la seconda gravidanza si conclude con un parto precoce.

Un altro collegamento evidente è stato notato tra la giovane età della madre ed il bambino con un peso alla nascita più basso della norma.

Il team ha dichiarato in margine allo studio che sono necessarie ulteriori ricerche per capire quanto osservato, anche se, tra le cause più probabili di tale fenomeno essi ritengono esserci una certa “immaturità biologica”.

Ma sicuramente pesa anche il fatto che le adolescenti si sottopongono con meno costanza e frequenza ai monitoraggi ed ai check-in medici.

Poco chiaro è anche il perchè la seconda gravidanza espone le giovani madri ad un rischio così elevato di parto prematuro. Potrebbe essere, suggeriscono i medici, che i fattori di rischio preesistenti vengono aumentati ulteriormente dalla nuova gravidanza.

Fonte BBCNews

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>