I FANS aiutano a combattere il cancro della pelle

di Vito Verna Commenta

I risultati della ricerca avrebbero permesso di appurare come gli individui che nella propria vita abbiano fatto un costante uso di almeno due FANS abbiano dal 13% al 15% di probabilità in meno di sviluppare un qualsiasi tumore della pelle.

I FANS aiutano a combattere il cancro della pelle

Nonostante abbiano in più occasioni dimostrato di possedere terribili effetti collaterali, che, teoricamente, dovrebbero sconsigliarne l’uso a favore di ben più innocui, ma al contempo ugualmente efficaci, trattamenti farmacologici, i Farmaci Antinfiammatori Non Steroidei (a titolo puramente esemplificativo potremmo citare la gran parte dei farmaci a base di acido acetilsalicilico, ibuprofene, indometicina e molti altri), comunemente conosciuti con l’acronimo FANS, sarebbero in realtà in grado di ridurre il rischio di tumore prevenendo le più svariate patologie oncologiche afferenti l’apparato tegumentario.

ASPIRINA UTILE CONTRO I TUMORI

Se già, però, si sapeva che l’aspirina, oltre a svolgere perfettamente, com’è giusto che sia, il proprio ruolo di Farmaco Antinfiammatorio Non Steroideo, sarebbe altresì in grado, se assunta quotidianamente per un considerevole lasso di tempo, di prevenire qualsiasi patologia tumorale, ancora non era stato dimostrato come questa benefica azione, per lo meno nei confronti dei più diversi cancri della pelle, potesse venir espletata anche da tutti gli altri FANS.

ASPIRINA RIDUCE RISCHIO TUMORE AL SENO

A riuscirci, secondo quanto riportato in mattinata dai principali quotidiani nazionali ed internazionali, un team di ricercatori danesi facenti riferimento all’Aarhus University Hospital di Aarhus che, negli scorsi mesi, avrebbero per l’appunto sperimentato l’effetto dei più differenti Farmaci Antinfiammatori Non Steroidei nei confronti di alcune tra le patologie oncologiche dell’apparato tegumentario maggiormente diffuse quali il carcinoma basocellulare, il carcinoma a cellule squamose e il melanoma maligno.

SCOPERTO IL MECCANISMO ANTITUMORALE DELL’ASPIRINA

Codesto studio, che potremmo in realtà definire quale una vera e propria revisione sistematica, avrebbe in particolar modo riguardato il confronto tra le cartelle cliniche di ben 18.530 danesi affetti da una qualsiasi delle succitate tre patologie della pelle e le cartelle cliniche di oltre 178.000 individui perfettamente sani.

Ebbene, stando a quanto avrebbe riportato l’eminente rivista scientifica Cancer, i risultati della ricerca avrebbero permesso di appurare come gli individui che nella propria vita abbiano fatto un costante uso di almeno due FANS abbiano dal 13% al 15% di probabilità in meno di sviluppare un qualsiasi tumore della pelle.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>