Marcia atopica: una molecola tra le cause

di Luca Bruno 1

Gli studi mostrano che il 50-70% dei bambini con gravi problemi di allergia alla pelle, la dermatite atopica, possono in seguito sviluppare l'asma.

nebulizzatore

Allergie e asma si verificano spesso insieme. Gli studi mostrano che il 50-70% dei bambini con gravi problemi di allergia alla pelle, la dermatite atopica, possono in seguito sviluppare l’asma. E’ quella che con termine medico viene definita come marcia atopica, ovvero il progressivo sensibilizzarsi di diversi organi alle forme allergiche.

Un’equipe della Washington University School of Medicine ha dimostrato che, in esperimenti compiuti su topi, una sostanza prodotta dalla pelle danneggiata ha innescato i sintomi dell’asma.

La stessa sostanza, chiamata linfopoietina timica stromale è risultata presente anche nei polmoni di pazienti asmatici.

I ricercatori hanno studiato topi allevati con un difetto genetico che li ha fatti contrarre un’affezione simile all’eczema dell’uomo, scoprendo che la pelle malata produceva la linfopoietina timica stromale la cui funzione potrebbe essere quella di indicare all’organismo che la barriera protettiva non ha funzionato.

Un test sui polmoni dei topi ha poi riscontrato come questi organi rispondano alla sostanza con le stesse modalità con cui agiscono in presenza di un’affezione asmatica: secrezioni mucose, contrazione muscolare delle vie aeree e proliferazione dei globuli bianchi.

Un test su topi non modificati per contrarre l’eczema ha rilevato che, con l’introduzione di linfopoietina timica stromale, questi sviluppavano una forma asmatica, dando così la possibilità agli studiosi di individuare questa sostanza come la responsabile dell’incorrere dell’asma.

Dunque il trattamento precoce della eruzioni cutanee sulla pelle per impedirne la produzione potrebbero contribuire a frenare lo sviluppo dell’asma nei giovani pazienti affetti da eczema, così come i farmaci che bloccano la produzione di linfopoietina timica stromale potrebbero evitare lo sviluppo dell’asma anche nel caso che questa non sia strettamente correlata allo sviluppo dell’eczema.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>