L’affetto della mamma promuove un più sano sviluppo emotivo da adulti

di Luca Bruno

Più è forte l'affetto materno, maggiormente il bambino da adulto avrà minori rischi di problemi relazionali, ansia e stress.

mamma1

Più una madre accudisce il suo bambino con calore ed affetto, più quest’ultimo avrà meno problemi di ansia, ostilità e disagio nelle relazioni una volta adulto.
Lo suggerisce una recente ricerca realizzata dalla dottoressa Joanna Maselko della Duke University, pubblicata di recente sull’ultimo numero della rivista Journal of Epidemiology e Community Health.
La ricerca si è basata sul monitoraggio di un campione di 482 bambini, seguiti dall’età di 8 mesi fino ai 34 anni di età in media.

I ricercatori hanno osservato così come l’affetto materno da piccoli può avere un impatto critico a lungo raggio sulla salute mentale ed emotiva.

Lo studio si è basato sulla valutazione del grado di attenzione e di affetto che la madre aveva per il bimbo, realizzando una sorta di categorizzazione dei gradi di questo.

All’inizio della ricerca si è così valutato come nel 10% dei casi risultavano avere livelli di affetto molto bassi verso il loro bambino, mentre nell’85% dei casi i livelli di affetto erano “nella norma” Solo il 6% delle madri dimostrava invece livelli molto elevati di affetto per il bambino.

Dopo qualche decennio i bambini ormai cresciuti sono stati sottoposti a test per valutarne i livelli di ansia, ostilità e gradi di difficoltà nell’avere rapporti con gli altri.

Confrontando i dati raccolti nel primo periodo della ricerca con quelli successivi i ricercatori hanno dimostrato che i bambini che avevano ricevuto maggior affetto da parte della madre erano i meno ansiosi ed i più fiduciosi nel rapporto con gli altri, al contrario di coloro che invece avevano da giovani ricevuto meno attenzioni affettuose.

L’affetto materno insomma sembra promuovere uno sviluppo emotivo maggiormente sano e permettere al bambino maggior capacità di acquisire le cosiddette abilità sociali fondamentali per affrontare situazioni di stress ed ansia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>