Esercizio fisico in gravidanza non influisce sul momento del parto

di Luca Bruno

Un moderato esercizio fisico fa bene alle donne in gravidanza, ed una recente ricerca ha anche evidenziato come questo non provochi alterazioni nel naturale svolgimento del modo in cui partoriranno.

parto

Un moderato esercizio fisico fa bene alle donne in gravidanza, ed una recente ricerca ha anche evidenziato come questo non provochi alterazioni nel naturale svolgimento del modo in cui partoriranno.
E’ quanto hanno appurato i ricercatori della Universidad Politecnica de Madrid in Spagna, che hanno espresso le loro osservazioni sulla rivista American Journal of Obstetrics and Gynecology. Mancava, secondo i ricercatori spagnoli, un filone di ricerca che appurasse se l’esercizio fisico nelle donne in gravidanza potesse esercitare un’influenza nel momento del parto vero e proprio.
I ricercatori hanno così esaminato un gruppo di donne giunte alla metà del periodo di gravidanza.
Tutte le donne sottoposte al monitoraggio in precedenza avevano bassi livelli di attività fisica: meno di 20 minuti nell’arco di tre giorni.

Nel gruppo di controllo non è stata effettuata alcuna variazione di intensità né di durata, mentre nel gruppo posto sotto osservazione le donne sono state invitate a praticare esercizi fisici in tre sedute settimanali di almeno un ora l’una, dalla dodicesima settimana di gravidanza fino al momento del parto: esercizi di tonificazione e resistenza, per braccia, spalle, bacino,gambe e mobilità delle articolazioni.

I ricercatori hanno verificato che tra i due gruppi, al momento del parto, non esistevano differenze significative nel modo in cui questo si svolgeva.

E, a differenza di precedenti studi che rilevavano esserci un aumento dei parti normali associato a regolare esercizio fisico durante la gravidanza, i ricercatori hanno osservato che tale ipotesi non si è verificata.

51 i parti normali, 10 con l’aiuto di strumenti tecnici, 11 cesarei nel gruppo di donne sottoposte ad esercizio fisico, sono risultati praticamente in analoga percentuale anche nel gruppo di controllo: 50 parti normali, 9 con strumenti tecnici e 11 con parto cesareo.

I due gruppi sono stati sottoposti entrambi ad anestesia epidurale, e la durata media della dilatazione e dei tempi del parto è stata del tutto simile.

Le donne che desiderano essere attive fisicamente durante la gravidanza possono quindi praticare esercizio fisico moderato senza preoccuparsi di eventuali controindicazioni al momento del parto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>