Frutta e verdura per il trattamento del melanoma

di Alessandro Bombardieri 1

Il melanoma è il cancro della pelle più temuto, perchè molto difficile da curare e nella maggior parte dei casi risulta essere mortale. Grazie ad un nuovo studio però arriva una speranza per il trattamento del melanoma, direttamente da frutta e verdura.


Secondo l’ACS (l’American Cancer Society) ad oggi non esiste una cura standard per il melanoma, e nemmeno un singolo agente terapeutico per tutti i melanomi, ed ovviamente si tratta di un bel problema dal momento che ogni anno sono diagnosticati centinaia di migliaia di nuovi casi di tumore della pelle.

I risultati di uno studio pubblicato sulla rivista Molecular Cancer Therapeutics sottolineano che è stato individuato un agente anticancro in una sostanza contenuta nella frutta e nella verdura, che prende il nome di Gossypin. La sostanza in questione si trova naturalmente nei vegetali, ed è risultata attiva nell’inibire due mutazioni comuni nei casi di cancro della pelle, che sono i bersagli perfetti per il trattamento del melanoma.

FRUTTA E VERDURA RIDUCONO IL RISCHIO DI ICTUS CEREBRALE

Come affermato dal dottor Hareesh Nair del Texas Biomedical Research, i risultati della ricerca indicano che gossypin può avere un grande potenziale terapeutico come un inibitore duale di mutazioni chiamate chinasi BRAFV600E e CDK4, le quali si verificano nella maggior parte dei pazienti affetti da melanoma.

Sono stati condotti dei test in vitro su cellule di melanoma umano che presentavano le due mutazioni, ed hanno mostrato l’attività inibitoria della Gossypin, la quale ha inibito la proliferazione delle cellule cancerose. Altri test su modello animale hanno rivelato che nei topi con melanoma a due mutazioni, un trattamento di 10 giorni con Gossypin ha ridotto il volume del cancro e aumentato il tasso di sopravvivenza.

Commenti (1)

  1. I virus oncolitici della malattia di newcastle sono utilizzati con successo nella cura del cancro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>