Smettere di fumare fa ingrassare perché cambia la flora intestinale

di Alessandro Bombardieri Commenta

Smettere di fumare

È risaputo che dopo aver smesso di fumare, gli ex-fumatori mettono su qualche chilo, ma secondo un recente studio, questo non è dovuto alla maggiore assunzione di calorie, bensì ad un cambiamento che si verifica nella flora intestinale.


Lo studio, supportato dalla Swiss National Science Foundation e pubblicato su PLoS ONE da parte dello Zurich University Hospital, ha scoperto che in seguito all’interruzione del vizio di fumare, proliferano nell’intestino gli stessi ceppi batterici delle persone obese.

Durante la ricerca è stato esaminato il materiale genetico dei batteri intestinali presenti nei campioni di feci di 20 persone diverse per un periodo di nove settimane, di cui cinque non fumatori, cinque fumatori e dieci persone che avevano smesso di fumare una settimana dopo l’inizio dello studio. Dallo studio è emerso che la diversità batterica nelle feci dei fumatori e non fumatori era cambiata solo poco nel tempo, mentre smettere di fumare aveva portato il più grande cambiamento nella composizione microbica dell’intestino.

FIORI DI BACH PER SMETTERE DI FUMARE

In particolare è stato scoperto che le frazioni Proteobacteria e Bacteroidetes erano aumentate a scapito dei rappresentanti dei Firmicutes e degli Actinobacteria inoltre le persone che avevano smesso di fumare erano ingrassate in media di 2,2 kg, pur senza apportare alcuna modifica alla propria dieta.

Questo studio sembra dunque spiegare il motivo dell’incremento di peso dopo che si smette di fumare, ma ovviamente ciò non significa che sia meglio continuare a fumare, per paura di mettere su 2 kg extra. Sempre meglio non fumare e pesare un po’ di più…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>