Dieta per riattivare il metabolismo lento

di Alessandro Bombardieri Commenta

Ormai le feste natalizie sono alle spalle già da qualche tempo, perciò in teoria qualche kg di troppo accumulato in quel periodo potrebbe già essere stato perso… Tuttavia, un metabolismo lento potrebbe impedire di perdere peso, infatti chi ha un metabolismo lento non riesce a bruciare i grassi accumulati nell’organismo nella maniera corretta.


Ovviamente tutti dovrebbero seguire una dieta sana ed equilibrata, abbinata a dell’attività fisica regolare. Però il metabolismo lento costituisce un problema per chi vuol perdere peso, infatti l’organismo non riesce a bruciare i grassi in maniera adeguata quando ci sono delle alterazioni fra le calorie ingerite come grassi e quelle bruciate. Purtroppo il metabolismo lento è legato ad elementi come l’ereditarietà, l’altezza ed anche l’età, non a caso dopo i 40 anni circa il metabolismo rallenta.

DIETA CONTRO LA PRESSIONE ALTA

Per riattivare il metabolismo lento si può provare a seguire una dieta particolare: si dovrebbe iniziare la giornata bevendo un bicchiere di acqua tiepida contenente del succo di limone, il quale ha la proprietà di risvegliare il metabolismo; a colazione si dovrebbero consumare frutta (evitare banane ed uva) e cracker integrali; a pranzo si dovrebbe optare per carne magra con verdure cotte, accompagnate da tè verde o rosso per bruciare i grassi; a merenda si dovrebbe mangiare uno yogurt scremato; a cena si dovrebbe consumare una zuppa di verdure e quindi pesce magro.

Questa dieta è da seguire cinque giorni consecutivi al mese, e gli va abbinata un’adeguata attività fisica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>