Descrizione e utilizzo dei farmaci di fascia C

di Alessandro Bombardieri Commenta

Breve guida ai farmaci di fascia C.

I farmaci che non prevedono un rimborso a carico del Servizio Sanitario Nazionale e quindi devono essere pagati a prezzo pieno dall’utente, sono i farmaci di fascia C. Sono medicinali destinati alla cura di malattie considerate minori o di lieve entità perciò non considerati farmaci fondamentali o che possano salvare la vita.

Sono i farmaci di classe A quelli necessari al trattamento di patologie gravi e croniche. Questa tipologia di medicinali infatti viene rimborsata completamente dal Servizio Sanitario Nazionale.


Non tutti i farmaci di classe C possono comunque essere comprati dall’utente senza ricetta del medico. I farmaci di classe C che non necessitano di prescrizione si dividono poi in prodotti da banco (chiamati OTC, “over the counter) e farmaci su consiglio (SOP, senza obbligo di prescrizione). Solamente i farmaci OTC possono essere pubblicizzati, ed è questa la differenza fra le due categorie. Perciò i farmaci OTC sono quelli di cui si può venire a conoscenza dalla pubblicità, che quindi servono per trattare i sintomi senza bisogno della prescrizione del medico. Proprio perchè il medico non è necessario nell’acquisto di questi farmaci, bisogna prestare molta attenzione ai foglietti illustrativi.

FARMACI CONTRO LA DIPENDENZA

I farmaci di fascia C che invece necessitano di una ricetta medica si trovano anche sotto forma di farmaci generici o equivalenti. Secondo quanto stabilito alla lettera c) del comma 10 dell’articolo 8 della legge 30 dicembre 204 n. 311, il farmacista è tenuto ad informare il cliente della possibilità di acquistare questi farmaci alternativi a minor prezzo rispetto a quelli di grossi marchi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>