Disturbi da viaggio, omeopatia efficace

di Ma.Ma.

Se soffrite i viaggi in macchina o in autobus, se un volo aereo rappresenta per voi un vero e proprio spauracchio, ecco che l’omeopatia può esservi utile. Quali sono i migliori rimedi omeopatici da usare contro i disturbi da viaggio?

Li elenca il dottor Stefano Occhiuto, medico chirurgo specialista in dermatologia, esperto in omeopatia:

A chi in genere soffre di chinetosi, un disturbo legato al movimento di mezzi di trasporto quali nave o auto, e che si manifesta con nausea, vertigine e vomito, consiglio Cocculine, un medicinale omeopatico che può aiutare ad alleviare i fastidi legati agli spostamenti. Ne vanno assunte 2 compresse 3 volte al giorno, sia alla vigilia del viaggio che nel giorno della partenza. Se i sintomi dovessero comunque presentarsi, allora può essere d’aiuto assumerne immediatamente 2 compresse, ripetendo l’assunzione anche ogni ora fino al miglioramento dei sintomi. Per chi deve percorrere un lungo viaggio in aereo e non si sente particolarmente a suo agio in volo, Gelsemium 30 CH, 5 granuli la sera prima del viaggio e 5 granuli un’ora prima della partenza è proprio il medicinale omeopatico che può aiutare chi ha paura di volare. Se poi, una volta arrivati a destinazione, è la sintomatologia da jet lag a prevalere, si può assumere Nux vomica 9 CH, 5 granuli mattino e sera, se i disturbi del sonno sono accompagnati da risvegli precoci e difficoltà digestive; Kalium phosporicum 30 CH, 5 granuli mattino e sera, è da preferire quando non si riesce a dormire per la troppa stanchezza

Ti potrebbe interessare anche:

Pollinosi, prevenire con omeopatia

Insonnia negli adulti, come curarla con l’omeopatia

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>