Sintomi virus papilloma umano

di Luca Bruno 2

Il virus del papilloma umano, identificato dalla sigla HPV viene trasmesso attraverso il rapporto sessuale, sia vaginale che anale, ed è quindi catalogato tra le malattie sessualmente trasmissibili.

cervix

Il virus del papilloma umano, identificato dalla sigla HPV viene trasmesso attraverso il rapporto sessuale, sia vaginale che anale, ed è quindi catalogato tra le malattie sessualmente trasmissibili.
Il virus infetta le cellule della pelle e delle mucose, costringendole a trasformarsi in modo anomalo.
La maggior parte delle volte tale meccanismo avviene in maniera asintomatica, e l’organismo umano è in grado di combattere l’infezione grazie al sistema immunitario che nella maggior parte dei casi debella il virus, generalmente nel giro di un paio d’anni.

Il fatto che sia asintomatico è particolarmente insidioso, visto che, nei casi in cui l’organismo non riesca a neutralizzare il virus, la trasformazione cellulare può portare a gravi forme tumorali come il cancro alla cervice nelle donne, o, più raramente tuttavia, forme tumorali del pene, ano, vulva, e vagina.

Le manifestazioni sintomatiche sono state catalogate in base a due tipi di azione del virus, che si presenta con almeno 40 ceppi diversi: i tipi di virus del papilloma umano vengono indicati come “a basso rischio” se si limitano a provocare sintomi come la formazione di verruche genitali, e “ad alto rischio” se invece possono causare tumori.

Le verruche genitali solitamente appaiono come piccole protuberanze da sole o in gruppo, generalmente localizzate nella zona genitale. Esse possono essere sporgenti o piatte, piccole o grandi, e talvolta assumono un aspetto tipico, quello delle protuberanze del cavolfiore.

Si possono trovare sulla vulva, nei pressi della vagina o dell’ano, sulla cervice e sul pene, sullo scroto, nell’inguine o sulle cosce.

Le verruche possono comparire da qualche settimana ad alcuni mesi dopo il contatto sessuale con una persona infetta, oppure possono anche non manifestarsi.

Se non trattate le verruche genitali possono scomparire, restare invariate, o aumentare sia di dimensioni che di numero. Esse non si trasformano in cancro.

Le forme tumorali provocate dai ceppi di virus “ad alto rischio”, in particolare il cancro alla cervice, non presentano sintomi fino a quando non sono in una fase abbastanza avanzata.

Per questo motivo, è importante per le donne sottoporsi regolarmente ad uno screening per monitorare la formazione del cancro cervicale.

Anche gli altri tumori, meno comuni, correlati all’HPV, non manifestano segni o sintomi, fino a che non sono in uno stadio avanzato.

Commenti (2)

  1. salve, ho 30 anni ed eseguo regolarmente screening per l’hpv e sono negativa al pap-test. so che esiste la possibilità di una vaccinazione e sono alla ricerca di maggiori informazioni, prima di consultareuno specialista.
    spero potete essermi di aiuto.
    grazie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>