Scontrini cancerogeni

di Elena Botta Commenta

Uno studio condotto da alcuni ricercatori americani ha dimostrato che gli scontrini contengono degli agenti potenzialmente cancerogeni

scontrino

Uno studio condotto da alcuni ricercatori americani ha dimostrato che gli scontrini contengono degli agenti potenzialmente cancerogeni.
La particolare carta lucida su cui vengono stampati gli scontrini fiscali contiene sulla sua superficie il Bisfenolo A, un composto chimico potenzialmente dannoso.
Questa sostanza viene utilizzata per nella produzione di alcuni tipi di plastica, in particolare per alcuni contenitori alimentari, come per esempio le bottiglie in plastica, ma si può anche trovare sulla superficie di alcuni cellulari e computer.
Per quanto riguarda il cellulare, si è già riscontrata la possibilità di una riduzione della densità ossea a causa delle radiazioni nocive, ma si è anche dimostrato recentemente che i telefonini non hanno aumentato le casistiche di tumore al cervello.



L’uso del Bisfenolo A è stato vietato recentemente dalla comunità europea per la produzione di biberon dopo che alcuni test avevano dimostrato che questo erivato del petrolio influisse sulle capacità cognitive dei topi.
Per quanto riguarda gli scontrini invece, questo composto serve per rendere visibile l’inchiostro sulla carta termica degli stessi e tenerne in mano uno già soltanto per 10 secondi voleva dire trasferire 2,5 microgrammi di questa sostanza tossica.
Si è anche dimostrato che sfregare lo scontrino tra le mani aumenta la possibilità di trasferimento di Bisfenolo A pari a 15 volte maggiore; in più, essendo che questa sostanza è presente sugli scontrini con un microfilm di polvere, si sospetta che si possa facilmente trasferire dalla carta termica ad altri oggetti dove potrebbe depositarsi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>