Fattori di rischio e di protezione contro i tumori alla pelle

di Luca Bruno 3

Il numero di casi di melanoma nel mondo sta aumentando progressivamente molto più velocemente che altre forme tumorali.

sun1

Il numero dei casi di tumori alla pelle nel mondo sta aumentando progressivamente molto più velocemente che altre forme tumorali.

Ciò è dovuto ad una serie di fattori che sono sia ambientali che comportamentali.

Tra i fattori ambientali sicuramente la riduzione della barriera di ozono che un tempo filtrava con maggior efficacia i raggi ultravioletti, mentre oggi, soprattutto a causa delle emissioni e degli agenti chimici rilasciati nell’atmosfera la cappa protettiva di ozono si sta rapidamente riducendo, e quindi l’esposizione ai raggi solari oggi è più pericolosa che in passato.

Tra i fattori comportamentali invece sicuramente la possibilità che, soprattutto i giovani, abbiano un esposizione più prolungata ai raggi solari, perchè c’è più tempo libero, è maggiore la possibilità di restare ore ed ore sotto i raggi del sole e sono anche cambiate le abitudini in fatto di abbigliamento: oggi si è decisamente più scoperti che un tempo.

Ecco i fattori di rischio più comuni per i tumori alla pelle:

  • Un gran numero di nei
  • Capelli biondi o rossi
  • Precedenti scottature
  • Lentiggini
  • Una pelle chiara che si scotta facilmente e non si colora con l’esposizione al sole
  • Una professione che implica un’esposizione ripetuta e costante ai raggi solari, chi è impiegato nell’edilizia, in agricoltura, o chi lavora come istruttore di nuoto, di golf, e i bagnini.
  • Esposizione a sostanze cancerogene presenti nell’ambiente, come carbone, catrame, l’arsenico presente nei pesticidi ed il radio.
  • Eredità genetica: un parente che ha avuto melanomi in precedenza

Ecco invece i maggiori fattori protettivi, tutti incentrati a proteggere la pelle dall’esposizione prolungata ai raggi ultravioletti:

  • Utilizzare una crema solare con fattore protettivo superiore a 15 ogni giorno. Considerare anche i primi mesi dell’autunno come periodo in cui proteggersi con le creme solari.
  • Indossare indumenti protettivi quando si è all’aperto: un cappello a falde larghe, camicia a maniche lunghe e pantaloni lunghi.
  • Evitare l’esposizione al sole nelle ore più calde: dalle 10,00 alle 15,00.
  • Utilizzare creme con fattore di protezione più elevato se si è ad altitudini maggiori.
  • Evitare di fare bagni di sole e l’utilizzo di apparecchiature abbronzanti. I raggi UV provenienti da sorgenti artificiali sono altrettanto pericolosi di quelli solari.
  • Siate d’esempio per i vostri bambini utilizzando sempre creme protettive ed indumenti adeguati.

Commenti (3)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>