Come curare il linfoma dell’orbita

di Vito Verna Commenta

Quest'ultimo, come forse saprete, altro non sarebbe se non uno dei più comuni e diffusi antibiotici ad ampio spettro mai creati dall'uomo e, verosimilmente da sempre, sarebbe particolarmente indicato per il trattamento delle più differenti infezioni da clamidia.

Come curare il linfoma dell'orbita

Sconfiggere il linfoma dell’orbita, ovverosia una delle più comune e diffuse patologie oncologiche oculari (codesta forma costituirebbe da sola, infatti, addirittura il 55% di tutti i tumori in grado di interessare la cavità oculare), è possibile e, fortunatamente, grazie alla semplicissima somministrazione di un particolarissimo antibiotico: la doxiciclina.

TUMORE AL POLMONE COLPISCE SEMPRE PIU’ DONNE

Quest’ultimo, come forse saprete, altro non sarebbe se non uno dei più comuni e diffusi antibiotici ad ampio spettro mai creati dall’uomo e, verosimilmente da sempre, sarebbe particolarmente indicato per il trattamento delle più differenti infezioni da clamidia.

CANCRO AL SENO LEGATO A VARIAZIONE GENETICA

Clamidia che, come certamente saprete, sarebbe un batterio davvero molto diffuso nel regno animale tanto da essere comunemente presente nelle feci degli animali domestici che, in questo modo, lo trasmetterebbero ai propri padroni causando, tra gli altri disagi, differenti, numerose ed importanti infezioni oculari, dovute alla specie psittaci del genere Chlamydophila, quali la congiuntivite cronica che, nel corso degli anni e delle ricerche scientifiche condotte sull’argomento dalle più differenti università, sarebbe stata inconfutabilmente correlata all’insorgenza del linfoma succitato.

OLIO DI OLIVA PREVIENE I TUMORI AL SENO

Da qui l’idea, elaborata dai ricercatori dell’Unità Dipartimentale Tumori Linfoidi dell’Istituto di Ricerca e Cura a Carattere Scientifico Ospedale San Raffaele di Milano, grazie alla preziosa collaborazione del Centro di Riferimento Oncologico di Aviano, di usare la doxiciclina per trattare, direttamente, il linfoma dell’orbita con risultati veramente soddisfacenti giacché, per lo meno sino ad oggi, almeno l’80% dei pazienti affetti da linfoma dell’orbita, curati con doxiciclina allo scopo di debellare la sottostante infezione da clamidia, avrebbero fatto registrare una significativa e permanente regressione del succitato tumore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>