Cellule rare nel sangue associate allo sviluppo di tumori nei bambini

di Luca Bruno Commenta

Alcuni tipi di cellule che si trovano in circolazione nel sangue possono essere considerate importanti marcatori di diversi tumori infantili.

sanguegoccia

Alcuni tipi di cellule che si trovano in circolazione nel sangue possono essere considerate importanti marcatori di diversi tumori infantili, e, probabilmente, anche possibili fattori di sviluppo di questi.
Lo afferma un’equipe di scienziati francesi che ha pubblicato i dati di una ricerca in questo campo sulla rivista Clinical Cancer Research.
I ricercatori hanno analizzato il sangue di 23 bambini affetti da tumore localizzato, di 22 bambini con cancro in fase di metastatizzazione e di 20 bambini sani.

L’intenzione era quella di individuare e valutare i livelli di cellule endoteliali circolanti (CEC) e di progenitrici di cellule endoteliali circolanti (CEP) presenti nel flusso circolatorio del sangue.

Le cellule endoteliali circolanti, in genere assai rare, sono prodotte dal rivestimento dei vasi sanguigni in caso di un danno a livello vascolare, mentre le cellule progenitrici endoteliali circolanti rappresentano i precursori di quelle.

E’ stato verificato che tali cellule non solo sono presenti in livelli più elevati nei pazienti malati di cancro, ma che nei pazienti affetti da tumore metastatico i livelli risultano straordinariamente elevati, il che è stata, per i ricercatori, una sorpresa.

I dati riscontrati possono suggerire che tali gruppi di cellule possono avere un ruolo importante nello sviluppo di diverse forme tumorali, e che ulteriori ricerche in questo senso potrebbero condurre la ricerca medica verso adeguate strategie per prevenire la diffusione del cancro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>