Parlare tra sé e sé fa bene al cervello

di Vito Verna Commenta

Quanti siano sempre stati convinti del fatto che il parlare tra se e se sia un evidente sintomo di instabilità mentale dovranno purtroppo ricredersi immediatamente

Parlare tra sé e sé fa bene al cervello

Quanti, sostenuti nella propria idea da credenze, detti e tradizioni culturali anacronistiche e popolari, siano sempre stati convinti del fatto che il parlare tra se e se sia un evidente sintomo di instabilità, se non addirittura di vera e propria malattia, mentale dovranno purtroppo, possibilmente leggendo il seguente articolo, ricredersi immediatamente poiché, stando ad alcuni esperti psicologi statunitensi, questa astrusa pratica non solo sarebbe da considerarsi perfettamente normale bensì anche, e soprattutto, davvero benefica poiché, in alcune particolari circostanze, consentirebbe all’individuo addirittura di migliorare le proprie funzione psichiche.

IL SONNO MIGLIORA DIVENTANDO ANZIANI

A dimostrarlo, grazie ad una particolarissima ed approfondita sperimentazione scientifica pubblicata sulla rivista di settore The quarterly journal of experimental psychology, sarebbe stato un team di ricercatori statunitensi facenti riferimento alle università di Madison, nel Wisconsin, e di Filadelfia, in Pennsylvania.

RISCHIO DEPRESSIONE POST-PARTUM PER GLI UOMINI DISOCCUPATI

Questi ultimi, stando a quanto dichiarato da Gary Lupyan e Daniel Swingley, eminenti psicologi statunitensi nonché unici responsabili del progetto di ricerca oggi alla nostra attenzione, avrebbero sottoposto un nutrito numero di volontari, naturalmente in perfetta salute, ad una serie di esperimenti il cui scopo sarebbe stato quello di individuare, piuttosto che di ricordare la posizione, di un determinato numero di oggetti all’interno di un più vasto insieme di elementi.

CONOSCERE E CURARE I DISTURBI D’ANSIA

I risultati, davvero molto sorprendenti, ottenuti dai ricercatori al termine di questa lunghissima serie di esperimenti pratici avrebbero definitivamente appurato come il parlare tra sé e sé stimoli la concentrazione rendendo concreto, e dunque immediatamente utilizzabile ed individuale, un qualsiasi oggetto o concetto astratto (astratto in quanto mancante all’individuo).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>