Gli anziani italiani sono sempre più sedentari

di Vito Verna Commenta

Gli esperti della casa farmaceutica d'Oltralpe, in particolar modo, avrebbero analizzato le risposte che gli intervistati, ovverosia oltre 1.500 anziani di tre differenti Aziende Sanitarie Locali avrebbero dato ad un accurato questionario loro somministratogli dal proprio medico di medicina generale.

Gli anziani italiani sono sempre più sedentari

Come stanno gli italiani di età superiore ai 65 anni di età?

MISURARE LA GLICEMIA NELLA SALIVA

Questa la domanda alla quale la Fondazione Sanofi-Aventis, grazie alla preziosa collaborazione della Società Italiana di Gerontologia e Geriatria, avrebbe cercato di rispondere analizzando i comportamenti, nonché naturalmente le abitudini alimentari più comuni e diffuse, di moltissimi anziani italiani.

DIFETTI GENETICI ALL’ORIGINE DELL’OBESITA’

La risposta, contenuta all’interno dell’approfonditissimo studio “Salute e Benessere dell’Anziano”, non potrebbe essere davvero più soddisfacente poiché, nonostante moltissimi dei soggetti analizzati siano da considerarsi, senza alcuna ombra di dubbio, sedentari e solitari, la categoria oggetto di indagine avrebbe comunque riservato una gradita sorpresa ai ricercatori giacché gli anziani italiani, oggi più che mai, sarebbero perfettamente sani nonché decisamente soddisfatti della propria passata ed attuale esistenza.

20 MILIONI DI ITALIANI OBESI NEL 2025

Gli esperti della casa farmaceutica d’Oltralpe, in particolar modo, avrebbero analizzato le risposte che gli intervistati, ovverosia oltre 1.500 anziani di tre differenti Aziende Sanitarie Locali (di cui una al Nord, una al Centro e una al Sud) avrebbero dato ad un accurato questionario loro somministratogli dal proprio medico di medicina generale.

Ebbene, come anticipato poc’anzi, nonostante passatempi assolutamente sedentari, quali la visione dei più differenti programmi televisivi e la lettura dei più differenti testi letterari, abbiano ormai da tempo sostituito, nell’interesse e nelle prerogative degli anziani, i classici divertimenti della terza età, quali, a titolo puramente esemplificativo, i tornei di bocce ed altri simili giochi, gli individui presi in considerazione dal programma di ricerca oggi alla nostra attenzione sarebbero solitamente autonomi, e dunque perfettamente in grado di cavarsela da soli, tutt’altro che isolati, poiché nella maggior parte dei casi vivrebbero ancora con il coniuge piuttosto che con i figli, e più che soddisfatti delle proprie condizioni di salute piuttosto che della propria vita che, nonostante tutto, non sarebbe se non in rari casi afflitta da monotonia o da rilevanti problemi e disagi fisici o psicologici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>