Troppo cioccolato a Pasqua causa acne e cellulite

di Fabiana Commenta

Attenzione alle abbuffate pasquali che potrebbero lasciare effetti indesiderati sul fisico

La Pasqua si avvicina e sulle tavole degli italiani torneranno tutti i cibi tradizionali del periodo, comprese naturalmente le classiche uova di cioccolata e le colombe. 

 

Ma gli esperti avvertono: attenzione alle abbuffate di Pasqua che potrebbero lasciare conseguenze inaspettate e indesiderate sul fisico. E se siete particolarmente golosi, acne e cellulite potrebbero essere dietro l’angolo. 

 

A lanciare l’allarme è la dottoressa Gabriella Fabbrocini dell’Università di Napoli Federico II che spiega come il consumo eccessivo dei dolci possa rivelarsi particolarmente dannoso per il fisico. 

L’esperta spiega che assumere elevati quantitativi di carboidrati e di cibi molto zuccherini (proprio come quelli che si trovano sulle tavole di Pasqua), fa innalzare subito la glicemia e fa aumentare rapidamente di peso.

Insomma è il modo migliore per distruggere un buon regime alimentare. 

Sotto accusa anche il cioccolato, responsabile dell’acne: recenti studi hanno dimostrato che il glucosio (che si trova nel cioccolato delle uova) favorisce la quantità di glucosio nel sangue andando di fatto a stimolare le ghiandole sebacee. La pericolosità del latte contenuto nel cioccolato potrebbe essere in qualche modo arginata scegliendo soprattutto cioccolato fondente o extrafondente che vantano anche minori quantità di zuccheri.

BUONI MOTIVI PER MANGIARE IL CIOCCOLATO

E le abbuffate pasquali possono provocare non solo acne, ma possono anche causare un concreto peggioramento della cellulite, l’inestetismo più odiato dalle donne. Anche in questo caso l’alto carico glicemico causa non solo un aumento di peso, ma anche accumuli di grasso che negli uomini si concentrano sullo stomaco e nelle donne causa un peggioramento della cellulite.  

Per poter limitare i danni, ma senza rinunciare a qualche sfizio, sarebbe meglio limitare il consumo di carboidrati e compensare con frutta e verdura. 

L’allarme alimentare viene come di consueto lanciato in occasione delle festività, prima di Natale, poi di Pasqua, ma i consigli degli esperti andrebbero osservati durante tutto l’anno per il proprio benessere. 

 


Foto Thinkstock

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>