Tassa sulle bibite gassate del ministro Balduzzi

di Vito Verna 1

Il ministro della Salute Renato Balduzzi avrebbe nelle scorse ore dichiarato che la propria battaglia contro i comportamenti e gli atteggiamenti poco salutari assunti da tutti gli italiani continuerà grazie alla tassazione delle bevande spazzatura.

Tassa sulle bibite gassate del ministro Balduzzi

Il ministro della Salute Renato Balduzzi, dopo aver recentemente annunciato la propria intenzione di fare il possibile e l’impossibile affinché la ludopatia venga considerata una vera e propria patologia psicologica e sociale ed il cibo spazzatura venga finalmente considerato veramente dannoso nonché inappropriato alla dieta, che invece dovrebbe essere variegata e salutare, soprattutto degli adolescenti italiani, avrebbe nelle scorse ore dichiarato che la propria battaglia contro i comportamenti e gli atteggiamenti poco salutari assunti da tutti gli italiani continuerà grazie alla tassazione delle bevande spazzatura.

FAST FOOD DANNOSO ANCHE PER LA PSICHE

Queste ultime, quali potrebbero essere, a titolo puramente esemplificativo, l’aranciata piuttosto che la gassosa, lungi dall’essere salutari e naturali sarebbero in realtà colme di ingredienti potenzialmente dannosi per l’organismo umano, specialmente nel caso in cui si scelga di considerare gli effetti indesiderati che, questi ingredienti, potrebbero manifestare sul lungo periodo, quali zucchero, dolcificanti, conservanti, edulcoranti, coloranti e, naturalmente, anidride carbonica.

RENATO BALDUZZI TASSA IL CIBO SPAZZATURA

Allo studio del ministro Balduzzi, e di tutto il team del Ministero della Salute che si starebbe occupando della spinosa faccenda, vi sarebbe dunque la possibilità di introdurre una tassa, minima ma non per questo impercettibile o priva della benché minima efficacia, pari a non meno di tre centesimi di euro su ogni lattina di una qualsiasi bibita gassata commercializzata in un qualsiasi contesto.

PER DIMAGRIRE BASTA FARE ATTIVITA’ FISICA

Le ingenti risorse monetarie che lo Stato italiano potrebbe riuscire ad incassare grazie ad una simile manovra, teoricamente equivalenti, stando a quanto dichiarato dagli esperti del Ministero dell’Economia e delle Finanze, a circa 250 milioni di euro l’anno, saranno immediatamente reinvestite in campagne di prevenzione e promozione dei più corretti stili di vita che ciascuno di noi dovrebbe quotidianamente assumere.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>