Sindrome sgombroide

di Elena Botta 1

Una sindrome che può verificarsi consumando prodotti ittici mal conservati è la sindrome sgombroide che è un'intossicazione molto comune

pesce

Ultimamente è balzato agli onori della cronaca l’anisakis, un verme presente all’interno delle viscere dei pesci, che se viene involontariamente ingerito provoca forti dolori addominali che possono addirittura portare alla morte.
Questo verme può essere ingerito quando si mangia pesce crudo, come sushi e sashimi, che non è stato precedentemente lasciato in freezer per 24 ore a meno 20 gradi centigradi poichè le larve non sono state debellate dalle viscere del pesce.
Un’altra sindrome che può verificarsi consumando prodotti ittici mal conservati è la sindrome sgombroide che è un’intossicazione molto comune, seconda solo alla ciguatera.
Questa sindrome viene di solito associata al consumo di determinate specie di pesci che vengono refrigerate o conservate in modi del tutto inadeguati dopo essere stati pescati.
I pesci in questione sono: sgombro, tonno, sardina e acciuga.



I sintomi vanno da una forte cefalea, a bruciore del cavo orale, crampi addominali, diarrea, nausea, palpitazioni e senso di malessere generale e si presentano subito dopo l’ingestione, circa dai 10 ai 30 minuti successivi.
Mentre i segni fisici che compaiono sono un pallore del viso, eritema, tachicardia ed ipertensione; questo risulta essere molto rischioso per le persone che soffrono di asma poichè possono provocare anche dispnea e broncospasmo.
Così come per la salmonellosi quindi, è importante conoscere la provenienza delle carni in questione ma soprattutto conoscere il modo di conservazione che per legge deve essere sempre indicato.
Nel caso della sgombroide i sintomi durano al massimo per sei ore e al massimo perdurano per un paio di giorni ma soltanto nei casi più gravi.

Commenti (1)

  1. Complimenti per la vostra rubrica,ho letto con attenzione due dei vostri articoli è li trovo molto interressanti.Grazie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>