Poca consapevolezza sul girovita come fattore di rischio per malattie gravi

di Luca Bruno Commenta

Il girovita in eccesso è un segnale pericoloso per la salute, ma in pochi ne sono consapevoli.

girovita

Secondo una recente ricerca la gente non è consapevole dei rischi per la salute che può provocare un girovita eccessivo.
BBCNews riporta infatti che un recente sondaggio, condotto nel Regno Unito su un campione di 2.085 persone ha ottenuto come risultati che il 97% degli intervistati non erano a conoscenza del fatto che l’accumulo di grassi intorno alla vita ed all’addome sia un fattore di rischio riconosciuto per una serie di disturbi e malattie talvolta anche molto gravi, come tumori e diabete.

E ciò nonostante il fatto che ben il 71% degli intervistati ammettessero di avere un girovita più largo del dovuto.
L’accumulo di grasso intorno all’addome in realtà non è per niente innocuo, perchè è proprio attraverso di esso che si generano estrogeni ed altre sostanze chimiche in eccesso che vanno ad influire sul funzionamento degli organi interni, dello stomaco in particolare.

Le donne sono a rischio di diabete e malattie cardiache se il loro girovita supera gli 80 cm, mentre gli uomini sono a rischio quando la circonferenza dell’addome diventa superiore ai 94 cm.

Mentre si sta comodamente rilassati in casa, affermano gli studiosi del British Heart Foundation, che per questo sondaggio hanno lavorato a fianco della Cancer Research UK e del Diabetes UK, le cellule adipose accumulate intorno alla vita lavorano alacremente per espellere ormoni e sostanze chimiche in eccesso, e sono proprio queste, ribadiscono, ad essere un fattore di rischio riconosciuto per molti problemi di salute.

Durante il sondaggio è risultato che le donne statisticamente erano meno preoccupate delle dimensioni del girovita rispetto agli uomini, se non per ragioni estetiche, ed in generale meno della metà tra uomini e donne (il 44% per la precisione) hanno ammesso di ricorrere all’esercizio fisico per tentare di contenere l’accumulo di grassi.

Curioso il risultato dell’indagine per quanto riguarda le strategie messe in campo in occasione di un girovita troppo elevato: il 27% degli intervistati ha ammesso di aver acquistato vestiti più larghi per fronteggiare l’aumento della circonferenza addominale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>