Passeggiare dopo il pranzo di Natale per bruciare le calorie di troppo

di Luca Bruno Commenta

il Dipartimento della Salute britannico ha annunciato una campagna di sensibilizzazione sulla popolazione che li esorta, una volta terminato il pranzo natalizio, o la cena, a concedersi una passeggiata.

cena_natale

Una delle attività piacevoli del periodo di Natale a parte lo scambio dei doni e degli auguri, è sicuramente rappresentata dai lauti pranzi e dalle generose cene cui si parteciperà con amici e parenti.
Una “fatica” piacevole ma che sovente rischia di insidiare da vicino la propria forma fisica, con un apporto calorico sicuramente oltre la norma.

Si calcola che un solo piatto di quelli tradizionalmente serviti a Natale, in particolare il tacchino farcito, i cotechini o altre carni ed i dolciumi, forniscano in un sol colpo fino a 1500 calorie, praticamente la metà del fabbisogno giornaliero per un uomo ed i tre quarti per una donna.

Il mangiar troppo a Natale è anche legato a quel senso di pesantezza che può incorrere, soprattutto dopo il pranzo.

Per questo motivo il Dipartimento della Salute britannico ha annunciato una campagna di sensibilizzazione sulla popolazione che li esorta, una volta terminato il pranzo natalizio, o la cena, a concedersi una passeggiata, magari in visita alle città oppure semplicemente in un parco pubblico o intorno all’isolato.

Secondo i responsabili del dipartimento, una passeggiata di uno-due chilometri è già sufficiente per bruciare in buona parte le energie in più accumulatesi durante il pranzo.

Un’attività salutare insomma, semplice e facile da praticare anche da tutto il nucleo familiare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>