Oggi è la volta dell'olio di oliva, condimento principe di tutte le tavole italiane, da nord a sud ed alimento dalle notevoli proprietà nutritive e benefiche.

_olio_big

Dopo aver elencato le proprietà di aglio, patata, rucola, carote e pomodoro, continuiamo a parlare di alimenti che sono alla base della dieta mediterranea.
Oggi è la volta dell’olio di oliva, condimento principe di tutte le tavole italiane, da nord a sud ed alimento dalle notevoli proprietà nutritive e benefiche.



Già abbiamo parlato delle diverse proprietà dell’olio, a partire dall’utilizzo cosmetico fatto in casa, come impacco per la salute e la bellezza dei capelli,oppure come rimedio alla colite ulcerosa o per prevenire i tumori al seno.
L’uso abituale di olio extravergine di oliva riduce la presenza di colesterolo cattivo, aumentando la quantità di quello buono, diminuendo così la percentuale di infarto del 30% e diminuisce la pressione arteriosa.
L’olio di oliva è ricco di vitamina E e polifenoli che hanno un’azione antiossidante e prevengono l’aterosclerosi, rallentando l’invecchiamento delle cellule.
L’olio di oliva è un alimento molto sano e molto equilibrato e le sue caratteristiche organolettiche rimangono invariate se consumato sia a crudo, che a temperature elevate fino a 180 gradi (infatti è l’olio che viene consigliato per friggere perchè non si deteriora); in più possiede un’alta digeribilità che permette al fegato di non sviluppare l’ulcera duodenale.
Se si avverte un pizzicore in gola quando lo si consuma, è sinonimo di salute, poichè è dovuta da una sostanza che si chiama oleocantale, che ha gli stessi effetti di una sostanza antidolorifica chiamata ibuprofene.
Se si prendono 2 cucchiai al mattino, si combatte la stitichezza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>