Olio di oliva efficace contro l’Alzheimer

di Fabiana Commenta

L’olio d’oliva riduce il rischio di sviluppare l’Alzheimer e protegge il cervello

L’olio extravergine d’oliva, un alimento tutto naturale dalle mille virtù: pare infatti che sia in grado di proteggere il cervello dalla presenza di placche amiloidi, ma anche di ridurre il rischio di sviluppare l’Alzheimer. 

 

Secondo uno studio pubblicato sulla rivista ACS Chemical Neuroscience e coordinato dal dottor Amal Kaddoumi dell’Università della Louisiana, l’olio d’oliva in pratica sarebbe in grado di poter eliminare dal cervello le proteine beta amiloidi, le stesse che vengono associate al morbo di Alzheimer.

Tutto merito di una particolare sostanza contenuta nell’olio extravergine d’oliva, della oleocantale, la stessa che regala il caratteristico gusto “piccante” dell’olio e che riveste un importante ruolo protettivo nei confronti delle cellule nervose del cervello. 

 

Lo studio condotto dal dottor Kaddoumi ha messo in evidenza che l’oleocantale riesce a ridurre l’accumulo di beta-amiloide (AB) nel cervello: l’oleocantale in effetti riesce a incrementare la produzione di due particolari proteine ed enzimi necessari per la rimozione delle placche beta amiloidi dal cervello. Il meccanismo è stato per il momento osservato su studi animali, ma i risultati lasciano ben sperare che assumere regolarmente olio extravergine d’oliva possa rappresentare un efficace protezione contro il morbo di Alzheimer. 

 

Il morbo di Alzheimer è una forma di demenza irreversibile e progressiva che distrugge lentamente e inesorabilmente la memoria, le capacità cognitive fino ad impedire al paziente di condurre una vita normale. Il morbo di Alzheimer è caratterizzato dalla presenza di ammassi e placche nel cervello e dalla perdita di connessioni tra i neuroni del cervello.

I sintomi generalmente compaiono per la prima volta dopo i 60 anni e attualmente l’Alzheimer colpisce circa 30 milioni di persone in tutto il mondo.

Un recente studio ha messo in evidenza anche un’altra innegabile virtù dell’olio d’oliva che regala un immediato senso di sazietà stimolato dalla presenza di particolari sostanze aromatiche, l’esenale. Ma d’altra parte l’olio extravergine d’oliva è stato al centro di numerosi studi che ne hanno esaltato le qualità grazie alla presenza di grassi monoinsaturi: un alimento sano, un vero toccasana, ma che va assunto sempre con moderazione considerato il fatto che è molto calorico.

 

 


Foto Thinkstock


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>