Merendine e snack, i distributori automatici e l’obesità infantile

di Luca Bruno Commenta

I distributori automatici di snack contribuiscono notevolmente all'aumento dei rischi di obesità infantile.

distributore

I distributori automatici di snack contribuiscono notevolmente all’aumento dei rischi di obesità infantile.
Sono questi i risultati di una inchiesta condotta dalla British Heart Foudation, che ha rilevato come, nonostante in Inghilterra già dal 2007 tali distributori sono vietati nelle scuole e la pubblicità di snack e bevande gasate sia vietata in TV, la diffusione di distributori automatici di snack è ancora un fenomeno che può influire sulla salute di ragazzi e ragazze giovani.

Centri gioco, piste da bowling, piste di pattinaggio e bar nei giardini pubblici sono infatti luoghi dove i ragazzi continuano ad avere accesso facilmente al cosiddetto “junk food”, l’espressione in lingua inglese con cui genericamente si identificano cibi come patatine, noccioline, cioccolate e merendine.

Secondo il report dell’organizzazione britannica, il contenuto calorico medio rilevato nei 35 distributori automatici presi in considerazione era di 203 calorie, che per essere smaltite necessitano, in un bambino di 7 anni, di almeno 88 minuti di nuoto.

Tra le altre osservazioni rilevate il fatto che in più della metà dei distributori mancava in offerta la frutta fresca e che le informazioni nutrizionali erano presenti solo in due di questi, con l’evidente difficoltà per i genitori di valutare sulle caratteristiche nutrizionali dei cibi venduti.

Secondo i ricercatori della British Heart Foudation ci dovrebbe essere maggiore attenzione da parte delle autorità pubbliche sulla qualità dei cibi disponibili nei distributori automatici, soprattutto quelli maggiormente disponibili ad un pubblico giovane.

Il fatto che essi siano comodi da installare e da utilizzare, sostengono ancora, non significa che i prodotti venduti non possano essere sani e salutari.

Fonte BBCNews

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>