La melanzana è una pianta che appartiene alla famiglia delle Solanaceae ed è originaria dell'India dove veniva già utilizzata più di 4.000 anni fa

melanzana_storia_2

Continuiamo a parlare di verdure che arricchiscono le nostre cucine e sono la base dei nostri piatti come gli asparagi, la cipolla, l’aglio, l’olio di oliva e il basilico; oggi vogliamo parlare della melanzana, ottimo ingrediente per i nostri piatti, a partire dal sugo per la pasta o per un contorno da leccarsi i baffi.
La melanzana è una pianta che appartiene alla famiglia delle Solanaceae ed è originaria dell’India dove veniva già utilizzata più di 4.000 anni fa; la melanzana è arrivata sulle nostre tavole a partire dal 400 d.C. quando, probabilmente venne importata dagli arabi.
La particolarità di questa verdura che può crescere solo sopra i 12 gradi di temperatura e non può essere consumata cruda, perchè oltre ad avere un sapore sgradevole, contiene una sostanza tossica che si chiama solanina.
La melanzana è composta per la maggior parte di acqua e per il restante da fibre, proteine, carboidrati e zuccheri.



Come per la banana, la melanzana è molto ricca di potassio seguito da fosforo e magnesio; è molto ricca di vitamine infatti al suo interno troviamo: la vitamina A, quasi tutte le vitamine del gruppo B ( B1, B2, B3, B5, B6 ), la vitamina C, la vitamina K, la vitamina J e in quantità minore la vitamina E o Alpha-tocoferolo.
La melanzana ha anche un alto contenuto di amminoacidi come la leucina, la valina, l’alanina, l’arginina, lalisina, laprolina, l’acido aspartico e l’acido glutammico.
Essendo molto ricca di acqua, possiede una notevole proprietà depurativa e viene consigliata per curare malattie come l’aterosclerosi, la gotta e nei casi di infiammazioni delle vie urinarie.
La melanzana contiene una sostanza amara è presente anche nel carciofo, che aiuta la produzione della bile e abbassare il tasso di colesterolo cattivo presente nel sangue.
Avendo anche proprietà lassative, viene consigliata anche nei casi di stitichezza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>