Mangiare cioccolato mantiene giovane il cervello

di Fabiana Commenta

Due tazze di cioccolata al giorno mantengono attivo il cervello e aiutano la memoria

cioccolato fondenteChi ha detto che la cioccolata fa male? Una serie di studi scientifici sfatano quello che è rimasto più che altro un luogo comune e pare che anche che mangiare cioccolata aiuti a mantenere giovane il cervello, ne migliori le prestazioni e renda più attiva la memoria. 

 

Lo suggerisce un nuovo studio condotto dai ricercatori statunitensi della Harvard Medical School di Boston e pubblicato sulla rivista scientifica Neurology: per mantenere sano e attivo il cervello sono sufficienti due tazze di cioccolata al giorno. 

 

Tutto merito in realtà del cacao, componente principale della cioccolata e soprattutto dei flavanoli, le potenti sostanze antiossidanti (che puliscono anche le arterie riducendo il rischio ictus) di cui è ricco, ma non solo. 

 

I ricercatori hanno monitorato un gruppo di 60 adulti di età media di 73 anni, a rischio di declino cognitivo legato all’avanzare dell’età.

Durante lo studio ai due gruppi distinti sono state somministrate due tazze di cacao caldo al giorno, per un periodo di 30 giorni e senza consumare altri tipi di cioccolato.

 

Trascorsi i 30 giorni sono stati avviati una serie di test per poter misurare la memoria e le capacità cognitive anche misurando l’afflusso di sangue al cervello.

I due gruppi, che avevano assunto ciascuno due diversi tipi di cioccolata, una ricca, l’altra povera di flavanoli, hanno mostrato gli stessi risultati.

Secondo i ricercatori infatti non sarebbe solo la presenza, o la ricca presenza dei flavanoli nel cacao a tenere attivo il cervello, ma anche qualche altro suo componente.

 

Di certo lo studio conferma lo stretto legame, detto accoppiamento neurovascolare, che esiste fra il maggiore flusso di sangue nel cervello e il suo effetto sulla capacità del cervello di pensare e che potrebbe svolgere un ruolo molto importante nelle malattie legate al declino cognitivo, come il morbo di Alzheimer.

Un altro recente studio aveva invece messo in evidenza che il cioccolato fondente avesse anche proprietà calmanti, confermando le sue innumerevoli proprietà.

 

Foto Thinkstock

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>