Il vino bianco rovina lo smalto dei denti

di Luca Bruno Commenta

Gli scienziati sostengono che non conta né l'annata del vino, e nemmeno la sua qualità, l'origine della produzione o la gradazione alcoolica, quello che conta è l'acidità del vino.

vino_bianco

Il vino bianco ha effetti negativi sullo smalto dei denti.
Lo afferma un recente studio di ricercatori tedeschi comparso recentemente su Nutrition Research.
Gli scienziati sostengono che non conta né l’annata del vino, e nemmeno la sua qualità, l’origine della produzione o la gradazione alcoolica, quello che conta è l’acidità del vino (misurata in pH) e la durata del suo contatto con il dente.
Per verificarlo i ricercatori hanno studiato cosa avveniva su denti immersi nel vino bianco per un giorno intero.

Si è riscontrata una perdita di calcio e fosforo dallo smalto dei denti pari a 60 micrometri, una cifra che secondo i ricercatori è significativamente importante.

Tra i bianchi, il riesling sembra essere quello dagli effetti più marcati, mentre una scelta più “gentile” per lo smalto dei denti sembra essere quella di bere vini rossi.

Sempre secondo gli autori, anche se dopo aver bevuto il vino ci si lava i denti, l’effetto alla lunga può essere comunque evidente. Anzi, hanno notato, lavarsi i denti subito dopo non fa che peggiorare le cose.

Tra le osservazioni degli studiosi al termine della ricerca, alcune riguardano il modo in cui si assume il vino bianco. Accompagnato da formaggi per esempio, ricchi in calcio, riduce l’effetto dell’acidità sullo smalto, anche aiutando la saliva nella sua azione di neutralizzazione degli acidi.

Al contrario, quando si accompagna il vino bianco con frutta, le fragole per esempio, non si fa che amplificarne l’effetto corrosivo, ed altrettanto se lo si beve in cocktail con succhi di frutta.

Un piccolo suggerimento lo fornisce il professor Damien Walmsley, a capo della British Dental Association commentando i dati dello studio. Se si beve bino bianco, meglio sempre accompagnarlo con cibi che ne riducano l’acidità, ed aspettare almeno trenta minuti prima di lavarsi i denti, dando modo allo smalto di recuperare dopo il contatto con l’acido del vino.

Fonte BBCNews

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>