Gli alimenti privi di glutine possono far ingrassare

di admin 1

In particolar modo, stando a quanto dichiarato dal noto tabloid inglese Sunday Times, gli alimenti privi di glutine potrebbero far ingrassare il soggetto celiaco molto più che gli alimenti non privi di glutine.

Gli alimenti privi di glutine possono far ingrassare

La celiachia è una malattia autoimmune dell’intestino tenue per la quale l’organismo, se esposto alla gliadina (ovverosia una prolammina presente nel grano ed in numerosi altri cereali quali orzo e segala), subisce una reazione infiammatoria capace di causare l’atrofia dei villi intestinali compromettendo l’intera nutrizione ed il sostentamento metabolico del soggetto.

SINTOMI CELIACHIA

L’unica cura realmente valida sino ad oggi individuata è un drastico cambiamento della dieta del soggetto che, una volta individuata la patologia oggi alla nostra attenzione, dovrebbe immediatamente cominciare a consumare alimenti privi di gliadina.

TROVATO IL LEGAME TRA CELIACHIA ED OSTEOPOROSI

Peccato, però, che gli alimenti privi di glutine, benché necessari alla sopravvivenza del soggetto celiaco, non presentino davvero alcun altro vantaggio nutrizionale e, anzi, potrebbero addirittura essere peggiori, per certi determinati versi, degli alimenti non privi di glutine.

SINTOMI OSTEOPOROSI

In particolar modo, stando a quanto dichiarato dal noto tabloid inglese Sunday Times, gli alimenti privi di glutine potrebbero far ingrassare il soggetto celiaco molto più che gli alimenti non privi di glutine.

Ciò avverrebbe poiché questi ultimi, contrariamente ad ogni altra aspettativa, conterrebbero decisamente molti meno grassi degli omologhi alimenti privi di glutine che, in media, avrebbero un contenuto in grassi superiore di 5 volte rispetto a quello degli alimenti cosiddetti “standard”.

Una banale scodella di muesli gluten – free, stando a quanto appurato dagli esperti della rivista britannica, conterrebbe, infatti, tanti grassi quanti ne conterrebbe una barretta non dietetica realizzata con cioccolato, mou e caramello.

Commenti (1)

  1. ciao sono mariangela. ho 58 anni. ceacliheca scoperta 22 anni fa. dopo indagini di ogni tipo e invasione all’inizio sembrava tutto un incubo. la paura di trasghedire e abituarsi a nuovi gusti. poi e8 stata una strada scorrevole. gli alimenti sono migliorati nel gusto e nella variete0. oggi sono serena. avuto due figli sani. c’e8 ora attenzione e conoscenza del problema.non siamo diversi siamo speciali. perche8 la nostra dieta entra a fare parte del nostro carattere. siamo pif9 tolleranti e pif9 attenti all’alimentazione. e questo giova alla salute. l’inizio e8 faticoso, ma l’allenamento ti rende tenace e deciso, anche nel carattere. non e8 proprio negativo essere celiaci un abbraccio ai colleghi di percorso ..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>