Dieta mediterranea contro le infiammazioni intestinali

di Fabiana Commenta

In sole sei settimane un regime alimentare basato sulla dieta mediterranea è in grado di ridurre le infiammazioni intestinali

La dieta mediterranea rappresenta un regime alimentare salutare per il nostro corpo riducendo concretamente il rischio di infarti, di ictus, ma anche di tumori grazie alla ricchezza di flavonoidi, polifenoli, e antiossidanti. La dieta mediterranea insomma è una certezza per il nostro benessere psicofisico, ma un nuovo studio mette anche in evidenza quanto il nostro regime alimentare sia efficace contro le malattie infiammatorie intestinali.

Sono sufficienti 6 settimane di dieta mediterranea per poter concretamente contrastare l’infiammazione e ottenere buoni risultati. L’infiammazione può diventare il catalizzatore di malattie umane croniche anche molto gravi, tra cui l’Alzheimer o le patologie cardiovascolari, ma anche il diabete di tipo 2.

DIETA MEDITERRANEA AUMENTA SALUTE PSICOFISICA

Lo studio è stato effettuato su 30 volontari senza problemi particolari di salute, ma con un punto in comune: un regime alimentare poco sano. Per poter monitorare l’infiammazione nel corso delle sei settimane sono stati valutati i livelli di molecole associate al disturbo all’inizio e alla fine delle 6 settimane di dieta. Nel corso delle sei settimane i volontari hanno cambiato regime alimentare riducendo l’apporto di cibi raffinati e privilegiando gli alimenti tipici della dieta mediterranea, come pesce, verdura, cereali integrali e olio d’oliva.

DIETA MEDITERRANEA AUMENTA LE ASPETTATIVE DI VITA

In sole sei settimane sono arrivati i primi risultati: si tratta dell’ennesima conferma di come attraverso un semplice miglioramento dell’alimentazione sia anche possibile ridurre il rischio si sviluppare nel corso del tempo una malattia cronica. Un’ulteriore conferma di come la dieta mediterranea sia una vera e propria panacea per il nostro fisico, riducendo anche il rischio di malattie cardiovascolari e allontanando anche il rischio di depressione.

Foto Thinkstock

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>