Come mantenere il peso forma anche a Natale

di Fabiana Commenta

Qualche consiglio utile per poter mantenere la linea senza rinunciare al piacere della tavola da Natale a Capodanno...

Con l’avvicinarsi delle festività natalizie tornano anche i cenoni e i pranzi luculliani pericolosamente accavallati l’uno all’altro e il pericolo di perdere il peso forma accumulando chili di troppo è dietro l’angolo.

Come mantenere un buon equilibrio soddisfacendo il palato senza infliggerci frustranti rinunce a tavola? Il compromesso esiste: secondo Andrea Ghiselli, ricercatore dell’Istituto nazionale di ricerca per gli alimenti e la nutrizione (Inran), basta seguire poche regole. In realtà mantenere la linea non è un problema legato solo ed esclusivamente  alle feste di fine anno. Sarebbe necessario stare attenti alla propria alimentazione durante tutto l’anno e non solo da Natale a Capodanno, considerato il periodo più pericoloso dell’anno. Solo curando la propria alimentazione nel corso di tutto l’anno è possibile concedersi qualche eccezione senza troppi rimorsi anche durante le feste. In ogni caso a tavola, come ospiti o come invitati, è possibile fare le scelte più adatte.

Sarebbe il caso di scegliere o cucinare piatti soprattutto a base di vegetali, purché non siano troppo pasticciati o troppo conditi che possano saziare il palato, ma senza appesantire lo stomaco dando origine a spiacevoli conseguenze.  Concessa qualche piccola trasgressione a tavola non facendosi mancare la tradizione con il cotechino, il panettone e gli altri dolci natalizi, purché si stia un po’ attenti alle altre portate.

CONSIGLI E RIMEDI DISTURBI GASTROINTESTINALI DURANTE LE FESTIVITA’ NATALIZIE

 La regola, che vale comunque anche per i bambini, sta non nel vietare, ma nel dosare moderatamente il consumo di dolci fra pandoro, torrone e panettoni. Attenzione perché durante le feste di Natale non si tende solo a mangiare di più, ma anche a bere più alcolici e superalcolici, magari con la scusa della compagnia: il consiglio è di dosare gli alcolici e comunque di riequilibrare gli eccessi con lunghe passeggiate, magari dopo il pasto.


Foto Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>