Bypass gastrico utile per smettere di bere alcolici

di Vito Verna Commenta

Il bypass gastrico, costringendo l'intestino a ricevere quantità di cibo maggiori e più consistenti rispetto al normale, lo indurrebbe altresì a produrre maggiori quantità di un particolare ormone che sarebbe responsabile della comunicazione al cervello della sensazione di appetito

Bypass gastrico utile per smettere di bere alcolici

Il bypass gastrico, operazione alla quale sempre più persone obese e sovrappeso continuamente ricorrerebbero, con l’evidente e scontato scopo di ridurre il proprio Indice di Massa Corporea e, di conseguenza, il proprio rischio di contrarre patologie, potenzialmente mortali, quali quelle afferenti il sistema cardiocircolatorio e cardiovascolare, sembrerebbe poter agire anche in moltissimi altri modi.

I BAMBINI ITALIANI SONO OBESI

Dopo la notizia, a dire il vero sorprendente,  circa la possibilità che il bypass gastrico potesse essere utile per contrastare il diabete mellito di tipo 2, strettissimamente correlato all’obesità, al sovrappeso ed alla propria specifica alimentazione, notizia da noi comunicatavi già diverse settimane or sono, dovremmo oggi rendere conto al lettore della possibilità che il bypass gastrico possa aiutare a smettere di bere alcolici e superalcolici e, di conseguenza, contrastare la dipendenza da codesta particolarissima sostanza.

OBESITA’ INFANTILE IN COSTANTE CRESCITA

Stando a quanto verificato dagli esperti dell’Università di Cincinnati, in Ohio, il bypass gastrico, costringendo l’intestino a ricevere, metabolizzare, assimilare ed assorbire quantità di cibo maggiori e più consistenti rispetto al normale, lo indurrebbe altresì a produrre maggiori quantità di un particolare ormone, definito GLP-1, che sarebbe responsabile della comunicazione al cervello della sensazione di appetito che indurre ciascuno di noi a smettere di nutrirsi una volta sazio.

BAMBINI OBESI VITTIME DEL BULLISMO

Codesto ormone, e questa sarebbe la novità individuata dai ricercatori impegnati nella sperimentazione oggi alla nostra attenzione, sarebbe per così dire in grado di limitare, bloccare e ridurre l’assunzione di tutte le calorie e, dunque, anche di quelle contenute, seppur in minima quantità, negli alcolici che, grazie a questo meccanismo, arriverebbero ad attirare sempre meno il consumatore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>