Il biancospino è una pianta appartenente alla famiglia delle Rosacee (come la mela, la pera, la ciliegia e l'albicocca) e cresce spontaneamente in Europa, in particolar modo nel bacino del Mediterraneo

crataegus_monogyna_fa2

Dopo aver parlato delle proprietà della barbabietola, delle arachidi, delle fave, e dei fagioli, oggi vogliamo parlare delle proprietà del biancospino.
Il biancospino è una pianta appartenente alla famiglia delle Rosacee (come la mela, la pera, la ciliegia e l’albicocca) e cresce spontaneamente in Europa, in particolar modo nel bacino del Mediterraneo.



Del biancospino si utilizza l’estratto che è ricco di flavonoidi come rutina, vicemina -1, iperoside, orientina, vitexinae e quercetina, poi vi sono anche gli acidi fenolici come l’acido clorogenico e l’acido caffeico,vi sono anche diversi olii essenziali, l’acido ascorbico, la colina, la tiramina e i tannini.
Come le patate e la banana, il biancospino è ricco di sali minerali, in modo particolare di potassio.
Il biancospino, grazie alla presenza dei flavonoidi e dei proantocianidoli ha proprietà curative per l’apparato cardiocircolatorio, in modo particolare, è in grado di proteggere le coronarie e in più è in grado di provocare una dilatazione dei vasi sanguigni e quindi aumentando il flusso e diminuendo la pressione arteriosa.
Viene molto consigliato nei casi di angina pectoris, per l’ipertensione arteriosa e negli stati di iper eccitazione ed ansia.
L’estratto di biancospino apporta benefici al sistema nervoso centrale in quanto è un sedativo in grado di calmare gli stati di eccessiva ansia e nei soggetti nervosi, migliorando anche la qualità del sonno.
In più è in grado di combattere i radicali liberi che sono i responsabili dell’invecchiamento cellulare e della formazione di tumori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>