Molte donne nel mondo tutti i mesi devono vedersela con la sindrome premestruale ma da oggi è possibile alleviare i dolori grazie alla vitamina B.

mal di pancia

Molte donne nel mondo tutti i mesi devono vedersela con la sindrome premestruale ma da oggi è possibile alleviare i dolori grazie alla vitamina B.
Infatti la sua assunzione regolare aiuta a lenire i fastidiosi sintomi della sindrome premestruale e dei successivi dolori mestruali ma è fondamentale sapere che in questo caso la vitamina B va assunta attraverso gli alimenti e non con gli integratori perchè gli effetti non sarebbero gli stessi.



Per arrivare a questa scoperta, un’equipe di medici ha monitorato un gruppo di donne per 10 anni, dal 1991 al 2001; le donne risultavano essere in buona salute all’inizio del test e ad intervalli regolari venivano sottoposte sono ad una serie di questionari, proposti ad intervalli regolari ed inerenti le loro abitudini alimentari.
Alla fine del periodo di osservazione, gli studiosi hanno visto che meno della metà delle donne è andata in contro ai sintomi della sindrome premestruale e così si è analizzata la dieta di coloro le quali sono risultate invece del tutto sane e si è visto che l’assunzione di vitamina B, in due particolari forme, la B1 e la B2, fosse inversamente correlata al manifestarsi dei sintomi.
Tanto che le probabilità di incappare nella sindrome premestruale risultavano inferiori ben del 25 per cento; la cosa curiosa è che però le donne non colpite dai sintomi erano quelle che hanno assunto la vitamina tramite i cibi e non con gli integratori.
Ricordiamo che i cibi ricchi di vitamina B sono principalmente:i cereali, i fagioli e le lenticchie, gli spinaci, la carne rossa e il fegato di bovino che vanno integrati in una dieta equilibrata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>