Il piombo è nocivo per lo sviluppo nei bambini anche agli attuali livelli di tolleranza

di Luca Bruno 1

Anche al di sotto del livello attuale di sicurezza di 10 microgrammi per decilitro, il piombo risulta dannoso per lo sviluppo dei bambini.

piombo

Uno studio condotto da ricercatori del Centre for Child and Adolescent Health all’Università di Bristol ha valutato l’effetto del piombo sul comportamento e sullo sviluppo intellettuale nei bambini, scoprendo che anche al di sotto dell’attuale livello di sicurezza di 10 microgrammi per decilitro, esso risulta dannoso.
I ricercatori sostengono che gli effetti tossici del piombo sul sistema nervoso centrale sono evidenti anche a quel livello e che per questo motivo la soglia di tolleranza attuale dovrebbe essere dimezzata.
Già il piombo in molti paesi è stato eliminato nella produzione di vernici, ed è stato anche ridotto nella produzione di carburanti, tuttavia la sua presenza nell’ambiente, soprattutto nei centri urbani, continua ad essere elevata.

Analizzando campioni di sangue prelevati su 582 bambini al loro trentesimo mese di età, i ricercatori britannici hanno verificato che nel 27% dei casi il livello di piombo nel sangue superava i 5 microgrammi per decilitro.

Seguendo per alcuni anni ad intervalli regolari le fasi dello sviluppo di questi bambini, valutando sia i risultati scolastici che i modelli comportamentali, hanno scoperto una significativa associazione tra i livelli del piombo nel sangue e rendimento scolastico, comportamenti antisociali ed iperattività a distanza di 5 anni.

Se con livelli di piombo fino a cinque microgrammi per decilitro non vi era alcun effetto evidente, tra i cinque ed i 10 microgrammi per decilitro risultavano punteggi peggiori nella lettura, il 49% in meno, e nella scrittura, il 51% in meno.

Livelli di piombo superiori a 10 microgrammi per decilitro sono stati associati ad un calo di un terzo nelle prestazioni scolastiche, e ad una probabilità tre volte più alta di avere comportamenti antisociali ed iperattività rispetto ai bambini con livelli di piombo nel sangue più bassi.

La presenza di piombo nel sangue è sensibilmente diminuita nel corso degli ultimi anni grazie alle politiche ambientali di molti governi ma il tetto di 10 microgrammi per decilitro secondo questo studio, pubblicato su Archives of Diseases in Childhood, risulta essere ancora molto dannoso per la salute, dei bambini soprattutto.

E l’Organizzazione Mondiale della Sanità stima che globalmente la metà dei bambini delle aree urbane di età inferiore ai cinque anni hanno livelli nel sangue superiore a tale limite.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>