Testosterone per rafforzare i muscoli in vecchiaia

di Alessandro Bombardieri Commenta

Testosterone01

Secondo quanto scoperto da un recente studio eseguito dai ricercatori dell’Istituto Garvan di Sydney e pubblicato sull’European Journal of Endocrinology, sarebbe possibile rallentare l’indebolimento fisico e la fragilità tipiche della vecchiaia grazie a piccole dosi di testosterone somministrate per via orale direttamente al fegato.


In questo modo sarebbe possibile evitare l’atrofizzazione dei muscoli associata all’invecchiamento, oltre a molte malattie croniche. Gli esperimenti eseguiti dagli esperti hanno rilevato che puro testosterone cristallino per via orale raggiunge direttamente il fegato senza disperdersi nel flusso sanguigno e in altri organi. Questo metodo è stato sperimentato con successo su un campione di donne in post-menopausa, andando a stimolare la sintesi delle proteine nello stesso modo si altri metodi più rischiosi. Come spiegato dall’endocrinologo Ken Ho, si tratta solamente di un metodo nuovo di usare un vecchio ormone.

Con questo nuovo sistema, il fegato metabolizza il testosterone così che non passi nella circolazione periferica: nessuno dei tessuti e organi, oltre al fegato, viene esposto all’ormone, evitando gli effetti collaterali.

RIMEDI CONTRATTURE MUSCOLARI

Secondo quanto affermato dagli studiosi che hanno portato avanti lo studio, adesso è possibile evitare l’indebolimento fisico, riconosciuto come parte inevitabile dell’invecchiamento, in particolare la disfunzione derivante dalla perdita di massa muscolare.

Molti soggetti potranno beneficiare di questo studio, anche i pazienti di malattie epatiche croniche, infatti diminuire l’atrofizzazione muscolare negli anziani può anche prevenire cadute e ridurre le fratture osteoporotiche. Con un prossimo studio sarà eseguita una sperimentazione più estesa che avrà lo scopo di verificare gli effetti di lungo termine del testosterone somministrato per via orale, sulla massa e sulle funzioni muscolari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>