Smettere di assumere farmaci anticolesterolo aumenta rischio Parkinson

di Alessandro Bombardieri Commenta

Parkinson01

L’obiettivo delle statine, le medicine usate nel controllo del colesterolo, è quello di ridurre gli eventuali livelli eccessivi e di proteggere dal rischio di sviluppare malattie legate all’apparato cardiovascolare o dal rischio di un attacco cardiaco.


Secondo un recente studio dei ricercatori della National Taiwan University di Taipei, il cui studio è stato pubblicato su Neurology, la rivista medica dell’American Academy of Neurology (AAN), chi assume questo tipo di farmaci dovrebbe evitare di sospenderne l’assunzione perché potrebbe portare al serio rischio di sviluppare la malattia di Parkinson. Il dottor Jou-Wei Lin e colleghi hanno rilevato che chi interrompe la cura vede aumentare del 58% il rischio di sviluppare la malattia di Parkinson.

COLESTEROLO E PRESSIONE ALTA

Nello studio sono state prese in esame 43.810 persone che stavano assumendo farmaci a base di statine, senza diagnosi di Parkinson. La ricerca ha voluto indagare sugli effetti della sospensione della cura, visto che a Taiwan si sospende il trattamento una volta raggiunto un livello normale di colesterolo. Come spiegato da ricercatori, questa politica del Paese ha consentito di scoprire che chi ha smesso di assumere le statine aveva il 58% di probabilità in più di sviluppare la malattia di Parkinson, rispetto a chi continuava a prendere i farmaci.

È stato inoltre rilevato che c’erano 25 casi di Parkinson tra coloro che avevano interrotto l’assunzione delle statine liposolubili, e 14 casi tra coloro che assumevano le statine idrosolubili. Il numero di casi è risultato comunque maggiore tra i pazienti che utilizzavano le statine idrosolubili, dal momento che il numero totale di pillole assunte giornalmente è nettamente superiore per quelle liposolubili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>