Rischio di ictus doppio per le donne depresse

di Alessandro Bombardieri Commenta

Depressione-ansia-donne

Secondo i risultati di uno studio pubblicati sulla rivista Stroke, il giornale dell’American Heart Association (AHA), le donne di mezza età che soffrono di depressione hanno il doppio delle probabilità di soffrire di ictus.


Lo studio è stato portato avanti dai ricercatori australiani dell’Università del Queensland, che hanno preso in esame più di 10.000 donne di età compresa tra i 47 e i 52 anni. La ricerca ha scoperto che le donne depresse avevano un aumento del rischio di ictus pari a 2,4 volte rispetto alle coetanee che non soffrivano di questo disturbo. Anche dopo la scrematura dei diversi fattori di rischio, le donne depresse avevano ancora 1,9 volte più probabilità di soffrire di ictus rispetto alle coetanee non depresse.

Come affermato dalla dottoressa Caroline Jackson, epidemiologo presso la School of Population Health della UQ e principale autore dello studio, le linee guida attuali per la prevenzione dell’ictus tendono a trascurare il ruolo potenziale della depressione.

SINTOMI PREVENZIONE ICTUS

Lo studio è durato molti anni: le donne sono state seguite per 12 anni e hanno dovuto rispondere ogni 3 anni a dei questionari relativi alla propria salute mentale e fisica. Delle donne prese in esame, circa un quarto aveva indicato di soffrire di depressione. Durante il periodo cosiddetto di follow-up i ricercatori hanno individuato 177 casi di ictus; i ricercatori hanno utilizzato un software statistico e condotto ripetute misure a ogni punto dell’indagine, per trovare le correlazioni tra depressione e ictus.

I risultati finali dello studio hanno mostrato lo stretto legame tra depressione nelle donne e rischio di ictus, anche se i ricercatori non hanno ancora capito perchè la depressione è così tanto legata all’ictus in questa fascia di età.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>