Riconoscere i sintomi della commozione cerebrale

di Alessandro Bombardieri Commenta

Quali sono i sintomi della commozione cerebrale?

La commozione cerebrale è un danno seguente ad un trauma alla testa, comporta una perdita di conoscenza di breve durata, durante il quale possono esserci una diminuzione dei riflessi, un rallentamento del polso e la caduta della pressione arteriosa.

Una commozione cerebrale può essere causata anche da un colpo subito in una parte diversa del corpo o da una caduta, che possono portare allo spostamento del cervello avanti e indietro.


I sintomi in certi casi possono perdurare anche per settimane, in particolare le persone che impiegano più tempo a riprendersi completamente sono gli anziani, i bambini e gli adolescenti. I sintomi della commozione cerebrale possono anche comparire mesi dopo il trauma, in particolare quando si ritorna alla vita normale.

CONGESTIONE SINTOMI E RIMEDI

Fra i sintomi si annoverano problemi di ragionamento e di memoria, che portano a pensare non lucidamente, danno una sensazione di andare al rallentatore con la testa e provocano difficoltà a concentrarsi e ricordare nuove informazioni. Tra i problemi fisici ci sono mal di testa, nausea o vomito, vertigini, vista sfocata, sensibilità ai rumori o alla luce, difficoltà di equilibrio, stanchezza e mancanza di energie. Ci sono anche problemi di tipo emotivo e di umore, tra cui irritabilità, tristezza, maggiore emotività, nervosismo e ansia. Infine possono verificarsi anche problemi nel dormire, nello specifico difficoltà a prendere sonno oppure dormire di più o di meno del solito.

Per i bambini i sintomi sono praticamente gli stessi a cui si aggiungono il pianto continuo ed il rifiuto a poppare o a mangiare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>