Pronto soccorso per disturbi sessuali della coppia

di Fabiana Commenta

Ritrovare il benessere della coppia attraverso una corretta diffusione della cultura della salute sessuale.

prionto soccorsoArriverà in autunno il pronto soccorso disponibile negli ospedali pubblici e rivolto alla coppie che soffrono di disturbi sessuali.

Si chiameranno Dipartimenti della salute sessuale della coppia e saranno rivolti ai 16 milioni di italiani che presentano problemi di carattere sessuale, spesso peggiorati anche da problemi di carattere economico. 

Il pronto soccorso vedrà la presenza contemporanea di urologi e ginecologi che aiuteranno le coppie a superare problemi di carattere sessuale che spesso possono incidere negativamente sulla relazioni fino a causarne la rottura.

Diverse le difficoltà che le coppie riscontrano a letto: da una parte l’uomo sembra non sentirsi sempre all’altezza della prestazione, dall’altra le donne riportano di avere difficoltà a raggiungere l’orgasmo (fino a fingerlo) o di provare dolore durante il rapporto. L’incomunicabilità poi tende a fare il resto: spesso la responsabilità non è solo dell’uomo o della donna, ma di tutti e due.

SESSO COME TERAPIA CONTRO IL MAL DI TESTA

Di fatto pare che solo in Italia siano circa 20mila i matrimoni bianchi che sfociano spesso anche nelle separazioni. Secondo i dati diffusi circa 8 milioni di uomini hanno problemi diversi, dalla disfunzione erettile (3 milioni), di eiaculazione precoce, il problema più comune che colpisce circa 4 milioni di uomini e si manifesta a ogni età, o calo del desiderio (circa 1 milione) soprattutto in ambienti metropolitani e particolarmente stressanti.

Secondo i dati invece le donne soffrono di anorgasmia (4 milioni e mezzo), di vaginismo (la contrazione involontaria dei muscoli che circondano la vagina al momento del rapporto e che colpisce circa 1 milione) o di disturbi del desiderio sessuale (2 milioni e mezzo).

Presentata ieri in Senato in occasione della Giornata di informazione scientifica sul benessere della coppia, l’interessante iniziativa è stata promossa dalla Società italiana di urologia (Siu) e dall’Associazione ostetrici ginecologi ospedalieri italiani (Aogoi).

Per poter aiutare gli italiani a ritrovare il proprio benessere e la propria intesa sessuale, è necessario una corretta diffusione della cultura della salute sessuale: ecco anche perché l’iniziativa lanciata da Siu e Aogoi rappresenta un esperimento senza precedenti in tutta Europa. Secondo quanto riportato in Senato, il primo Dipartimento aprirà a Napoli in autunno, ma entro la fine dell’anno ne saranno aperti altri tre, a Milano, Roma e Palermo.

 

 

Foto Thinkstock

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>