Possibile correlazione fumo – psoriasi

di Vito Verna 1

Ebbene, sebbene ancora non si possa affermare che il fumo scateni la psoriasi, si potrebbe invece sostenere, senza tema di smentita, come il rischio di contrarre la psoriasi aumenti con l'aumentare delle sigarette consumate

Possibile correlazione fumo - psoriasi

La psoriasi, disagio dettagliatamente descritto in un nostro precedente articolo, è una malattia infiammatoria della pelle, non infettiva bensì cronica e recidivante, caratterizzata da escoriazioni cutanee che, in taluni particolari casi, potrebbero degenerare in ben più gravi forme patologiche quali l’onicolisi, l’ipercheratosi o l’artrite psoriaca.

PSORIASI

Da ciò si evincerebbe come tale malattia, oltre ad essere molto seria e debilitante, sia altresì incurabile e come, di conseguenza, l’unica terapia veramente efficace, nonostante gli effetti a breve e a lungo termine di codesta patologia possano tutto sommato considerarsi trascurabili, sia quella della prevenzione che, stando alle ultime ricerche sull’argomento, recentemente condotte dagli esperti dell’Università di Harvard con la collaborazione delle università della California e delle Hawaii, passerebbe anche soprattutto dalla cessazione di un vizio tanto diffuso quanto pericoloso quale quello del fumo.

PSORIASI: MAGGIORI DI MALATTIE CARDIOVASCOLARI

I ricercatori dei succitati istituti universitari, stando a quanto riportato in questi giorni dal British Journal of Dermatology, avrebbero negli scorsi mesi passato in rassegna tutti gli studi epidemiologi che, sulla possibile correlazione tra il fumo e l’insorgenza della psoriasi, sarebbero stati condotti in tutto il mondo negli ultimi trent’anni.

L’ARIA INQUINATA FA AUMENTARE LA PRESSIONE DEL SANGUE

Ebbene, sebbene ancora non si possa affermare, con assoluta certezza, che il fumo scateni la psoriasi, si potrebbe invece sostenere, senza tema di smentita, come il rischio di contrarre la psoriasi aumenti con l’aumentare delle sigarette consumate e come il succitato rischio torni ad essere equivalente a zero, nel caso in cui ci si riferisca ad ex fumatori, solamente dopo 20 anni dal consumo dell’ultima sigaretta.

Commenti (1)

  1. Sempre di più si scopre i danni che il fumo provoca al nostro organismo, ma nonostante questo si continua a fumare. Si può trovare consapevolezza attraverso il conoscere perchè smettere di fumare e lo puoi fare attraverso questo link http://www.smettoadesso.it/report-gratuito.html

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>