Nuove terapie anticancro dai funghi

di Alessandro Bombardieri Commenta

Alcuni ricercatori del MIT (Massachusetts Institute of Technology) di Cambridge (Stati Uniti), guidati dal chimico Mohammad Movassaghi, sono riusciti a sintetizzare dei composti altamente efficaci e selettivi contro diverse tipologie di cellule tumorali partendo dalla struttura di alcaloidi (ETP) prodotti dai funghi.


Movassaghi è uno che si è già fatto notare alcuni anni fa, diventando il primo a riuscire a sintetizzare in laboratorio una molecola fungina estremamente complessa (11-dideossiverticillina), famosa per la sua attività anticancro. Le quantità di alcaloidi prodotte dai funghi non sono abbastanza da poter pensare di estrarle solamente dai funghi.

CELLULARI PERICOLOSI CHE POSSONO PROVOCARE IL CANCRO

I ricercatori, grazie ad una collaborazione con l’Università dell’Illinois di Urbana-Champaign (UIUC), hanno testato 60 diversi composti trovando le caratteristiche legate ad una maggiore attività antitumorale; i risultati di questa ricerca sono stati pubblicati su Chemical Science. I ricercatori in laboratorio hanno sintetizzato le molecole naturalmente prodotte dai funghi ed anche i composti ottenuti aggiungendo o eliminando alcuni gruppi chimici dalle molecole naturali. I 60 composti ottenuti sono stati testati su cellule di cancro della cervice e di linfoma; i 25 più efficaci sono stati testati pure su cellule di cancro al polmone, al rene e alla mammella.

Si è quindi scoperto che le molecole più attive nei confronti del cancro sono quelle formate da due alcaloidi uniti insieme, inoltre è stato rivelato che sono più efficaci i composti che contengono almeno due atomi di zolfo e quelli con gruppi chimici più grandi legati alla struttura ad anello presente in ciascuno di essi. I composti inoltre sono 1.000 volte più efficaci contro le cellule tumorali che contro quelle sane, in modo che il trattamento non uccida anche i tessuti sani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>