Il nuoto fa bene anche al cuore

di Alessandro Bombardieri Commenta

Questo secondo una recente ricerca americana.

Il nuoto fa molto bene anche al cuore, abbassando notevolmente il rischio di avere problemi di tipo cardiovascolare. Questo è quanto è emerso da uno studio dell’University of Texas, che ha pubblicato i risultati sull’American Journal of Cardiology.

I ricercatori hanno evidenziato che per aiutare il sistema cardiovascolare bisognerebbe effettuare 3-4 allenamenti a settimana per un tempo compreso fra 15 e 45 minuti. Il nuoto in particolare contribuisce ad abbassare la pressione e migliorare la funzione vascolare cardiaca.


Per effettuare questa ricerca come campione sono stati selezionati 43 adulti abituati ad una vita sedentaria, con pressione arteriosa alta. Il programma di nuoto a cui sono stati sottoposti ha avuto la durata di tre mesi, secondo i risultati ottenuti un’attività di nuoto moderato può far abbassare in media la pressione massima anche di 9 punti.

LE FRAGOLE MIGLIORANO LA SALUTE DEL CUORE

La spiegazione scientifica data dagli studiosi è che l’arteria carotidea si è elasticizzata con l’allenamento ed è diventata più reattiva ai cambiamenti nel flusso sanguigno. Si tratta di un segnale molto importante perchè se queste arterie sono rigide fanno più fatica a pompare il sangue. Il nuoto consente di esercitare un lavoro muscolare in particolare aerobico, che porta vantaggi a muscoli e sistema circolatorio periferico. Il muscolo cardiaco si allena quindi a consumare meno ossigeno perciò c’è minore consumo energetico e questo porta all’abbassamento della pressione.

Il nuoto si conferma essere uno sport ottimo sotto molti punti di vista, perchè come sappiamo tutti permette anche di dimagrire bruciando molte calorie, consente di ridurre lo stress e molto altro…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>